Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 14° 
Domani 16° 
Un anno fa? Clicca qui
domenica 19 maggio 2019

Attualità lunedì 27 novembre 2017 ore 12:28

Qualità della vita, la Toscana fuori dalla top ten

Nessuna provincia toscana tra le prime dieci della classifica del Sole 24 Ore. Siena la migliore. Crollano Pisa, Lucca, Pistoia. Sorpresa Prato



TOSCANA — Le Alpi sono lontane ma è lì che, secondo la classifica del Sole 24 Ore sulla qualità della vita, si sta meglio. Più a sud, in Toscana, le cose vanno un po' peggio degli altri anni, con una raffica di segni 'meno' a fronte di due soli 'più'. Va detto che i 'più' sono consistenti: a compiere il balzo in avanti più significativo è Prato che va forte soprattutto su economia e ricchezza e guadagna 15 punti salendo in 38ma posizione. Bene anche Arezzo che con i suoi +13 punti salta in 21ma posizione. 

Il resto sono frecce verso il basso nella classifica generale del quotidiano economico che sintetizza 42 indicatori in sei macro aree per mettere in fila le 101 province italiane da quella in cui si vive meglio a quella in cui si vive peggio. Decisamente male Massa che scende di 23 posizioni finendo 72ma e Lucca che perde 18 posizioni precipitando alla 54ma gravata soprattutto dal fattore sicurezza. Pisa scende di 16 caselle e diventa 47ma in Italia e anche qui il problema della sicurezza incide tanto: su questo versante infatti la provincia è 95esima in Italia per rapine, truffe e furti. Esce male dal suo anno come Capitale Italiana della Cultura anche Pistoia, 76ma con -15 punti. 

Un po' meglio, ma sempre con segni meno, se la cavano Grosseto, 53ma con -2 punti, Livorno, 17ma con -3 e Firenze, fuori dal top ten per due posizioni: il capoluogo toscano è 12mo con un -6 attenuato dalla prima posizione guadagnata nell'indicatore che misura cultura e tempo libero. Smacco di Siena, l'unica stabile, subito sopra Firenze che sfiora la top ten in 11ma posizione.

Guardando al nazionale, in coda si piazza Caserta, preceduta da Taranto e Reggio Calabria. Flop per le grandi città: Roma crolla alla ventiquattresima posizione perdendone undici mentre Milano scende dalla seconda all'ottava posizione. Male anche Genova che scende di 21 posizioni diventando 48ma in Italia.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

toscanamedia

Spettacoli

Politica