Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 20°33° 
Domani 21°32° 
Un anno fa? Clicca qui
martedì 25 giugno 2019

Politica giovedì 29 gennaio 2015 ore 07:00

Regionali, il M5S candida Giannarelli

Il 36enne di Carrara è stato il più votato dagli attivisti toscani sul blog. Le sue prima parole da aspirante governatore? Una frecciata a Renzi...



FIRENZE — 258 voti su 2505 votanti. Tanti ne sono bastati a Giacomo Giannarelli, 36 anni di Carrara, per diventare il candidato presidente di Regione del Movimento 5 Stelle. 

Libero professionista con una laurea in scienze politiche a Pisa e una tesi su "La decrescita felice. Buone pratiche per il territorio Apuano", Giannarelli ha battuto la pisana Irene Galletti (231 voti) e il fiorentino Andrea Vannini (212) mentre gli altri 33 contendenti alla poltrona di governatore sono rimasti molto piu indietro.

Le sue prime parole da candidato, le affida alla sua pagina Facebook, fresca di apertura. E sono subito un stilettata nei confronti del presidente del consiglio Matteo Renzi. "Ringrazio tutti per la fiducia! Mi impegnerò ad essere garante del metodo del Movimento 5 Stelle basato sulla democrazia diretta. Ricominciamo dalla Toscana, terra di Leonardo da Vinci ma anche di Licio Gelli e di Renzi, evidentemente qualcosa nell'evoluzione è andato storto! Riprendiamoci le istituzioni. Diamoci da fare!".

L'idea di Toscana con cui proverà a conquistare il posto di Enrico Rossi, invece, Giannarelli la disegna nella dichiarazione di intenti pubblicata sul suo profilo ovviamente nel blog di Grillo e Casaleggio.

"Mi candido come Portavoce Presidente Regionale per il Movimento 5 Stelle perché credo fermamente che l’unica speranza per il nostro paese e per il nostro territorio sia quella, come punto di partenza, di fare entrare cittadini onesti dentro le istituzioni per scardinare i meccanismi di delega in bianco dei partiti". Precisando quindi di essere "parte integrante del Movimento fin dalla sua nascita" spiega i punti fondanti del suo programma elettorale. "Se sarò eletto - scrive - mi batterò per l’Introduzione di strumenti di democrazia diretta, per una rendicontazione puntuale delle spese, per una sanità pubblica e di qualità, per promuovere le azioni contro il disastro idrogeologico, per una nuova legge sulle cave rispettosa della sentenza della corte costituzionale, per un'acqua pubblica senza aumenti di bolletta, per una Regione a rifiuti zero senza inceneritori, per la massima diffusione delle energie rinnovabili e del risparmio energetico, per una mobilità sostenibile, per una connettività diffusa anche nelle zone montane".

Ecco invece, nel dettaglio, i risultati della votazione per eleggere il candidato presidente della Toscana che si è tenuta ieri dale 10 alle 19.

Giannarelli Giacomo, 258 voti
Galletti Irene, 231 voti
Vannini Andrea, 212 voti
Reali Eva, 134 voti
Pecori Monica, 115 voti
Cantone Enrico, 110 voti
Furiozzi Luca, 106 voti
Torrini Giulia, 98 voti
Canozzi Roberto, 97 voti
Vece Giuseppe, 95 voti
Atzori Emanuela, 84 voti
Polvani Luigi, 69 voti
Angelini Silvia, 68 voti
Biagiotti Alessio, 68 voti
Baldi Daniele, 65 voti
Sisti Giovanni, 64 voti
Mazzei Marco, 61 voti
Basili Alessio, 55 voti
Rossi Ugo, 49 voti
Biagini Alessandra, 46 voti
Barni Sergio, 44 voti
Sottili Monica, 39 voti
Bartalucci Marco, 35 voti
Roselli Daria, 33 voti
Dell'aquila Enzo, 32 voti
Pajer Paolo, 31 voti
Fedi Francesco, 29 voti
Rotondi Celeste, 28 voti
Mainolfi Teresa, 28 voti
Cappannari Davide, 27 voti
Cerri Gianluca, 24 voti
Franchi Simone, 23 voti
Calabro Ada, 15 voti
Viti Francesca maria, 12 voti
Bardini Lucia, 11 voti
Della bella Alessandra, 9 voti



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cultura

Attualità

Attualità

Attualità