Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 13°17° 
Domani 23° 
Un anno fa? Clicca qui
sabato 21 aprile 2018

Cronaca lunedì 18 dicembre 2017 ore 18:05

Consip, chiusa l'inchiesta sull'appalto FM4

In 21 rischiano il processo per turbativa d'asta nella gara per il facility management. Sei richieste di rinvio a giudizio per l'appalto delle scuole



ROMA — La procura della capitale ha chiuso le indagini sull'appalto FM4 della Consip, quello da due miliardi e settecento milioni di euro bandito per la manutenzione delle sedi della pubblica amministrazione e da un anno alla ribalta della cronaca per alcune inchieste dai molti indagati eccellenti, accusati a vario titolo di corruzione, turbativa d'asta, rivelazione di segreto d'ufficio, depistaggio, traffico di influenze illecite (vedi qui sotto gli articoli collegati)

Nel caso dell'inchiesta per turbativa d'asta hanno ricevuto l'avviso di fine indagini 21 persone fra dirigenti, titolari e collaboratori di undici aziende diverse, fra cui Romeo Gestione, Cna, Sti, Cofely Italia, Consorzio nazionale servizi. Fra gli indagati anche gli imprenditori Ezio Bigotti e Alfredo Romeo, quest'ultimo già rinviato a giudizio per corruzione. Gli indagati sono accusati di aver concordato le offerte presentate alla Consip per non creare sovrapposizioni e spartirsi i 18 lotti messi a gara senza alcuna reale competizione.

La procura di Roma ha chiesto il rinvio a giudizio per altre sei persone, accusate di turbativa d'asta in un altro appalto della Consip, quello per la pulizia delle scuole da un miliardo e seicento milioni di euro. In questo caso si tratta di titolari o rappresentanti delle società Manutencoop, Roma multiservizi e Consorzio nazionale servizi.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Attualità

Lavoro