Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 10°21° 
Domani 10°18° 
Un anno fa? Clicca qui
giovedì 17 ottobre 2019

Attualità martedì 02 gennaio 2018 ore 16:30

Scatta la protesta "mensa" dei vigili del fuoco

I vigili del fuoco della Toscana in protesta contro i piatti preconfezionati forniti dalle ditte che hanno vinto il nuovo appalto



FIRENZE — Agitazione nelle caserme dei vigili del fuoco della Toscana dove ieri sono arrivati i primi pasti forniti dalle ditte che hanno vinto il nuovo appalto, "tutto a scapito di qualità e quantità con un livello che rende non dignitoso tale servizio verso i nostri colleghi". In una nota di Fns-Cisl Toscana firmata da  Massimiliano Del Sordo, viene annunciato lo stato di agitazione. 

Protesta che è condivisa, anche se in forma diversa, dall'Unione sindacale di base della Toscana e dalla Cgil di Pistoia. 

I nuovi pasti ai comandi arrivano preconfezionati in vaschette di plastica, spiega la nota di Usb, senza indicazioni sulla provenienza, sulla data di confezionamento e di scadenza, "oltre ad arrivare da un fornitore in subappalto e probabilmente in contrasto al contratto firmato il 27 dicembre", affermano Umberto Marchi della Filcams Cgil di Pistoia, e Giancarlo Gori Coordinatore provinciale dei VV.F. della funzione pubblica Cgil di Pistoia. Proprio questi ultimi spiegano che la ditta campana che ha vinto l'appalto fornirà i pasti ai comandi della Toscana e anche a quelli di Umbria e Marche.



Tag

Migranti, naufragio a Lampedusa: i corpi ritrovati tra robot e lacrime

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cultura

Attualità

Attualità