Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 11° 
Domani 14° 
Un anno fa? Clicca qui
sabato 29 febbraio 2020

Cronaca mercoledì 04 maggio 2016 ore 17:19

​Schettino e Costa ripaghino i danni al Giglio

La richiesta arriva dal ministero dell'ambiente che è parte civile nel processo di appello sul naufragio della nave da crociera



FIRENZE — Il ministero ha chiesto stamani che Francesco Schettino e Costa Crociere provvedano al pagamento totale dei danni ambientali causati all'isola del Giglio. 

L'avvocato del ministero, Patrizia Pinna, ha detto che nella sentenza di primo grado il tribunale di Grosseto ha riconosciuto il danno ambientale ma senza stabilire condanne a Schettino e responsabilità civili a Costa. L'avvocatura dello Stato di Firenze ha chiesto il rigetto degli appelli presentati da Schettino e della Costa. In più è stata chiesta la conferma della sentenza di primo grado con l'aggiunta di una chiara condanna e del risarcimento per i danni ambientali provocati all'isola del Giglio. Pinna ha ribadito che la sentenza di appello dovrà tenere conto, secondo il suo parere, anche dei danni ambientali provocati dall'operato di Schettino. La prossima udienza è in programma venerdì 6 maggio.

L'incidente all'Isola del Giglio è avvenuto il 13 gennaio 2012 provocando la morte di 32 persone.



Tag

Zaia: «Grazie all'igiene dei veneti solo 116 positivi, i cinesi? Li abbiamo visti tutti mangiare i topi vivi»

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità