comscore
Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 22° 
Domani 10°21° 
Un anno fa? Clicca qui
Toscana Media News - Giornale Online
mercoledì 08 aprile 2020
corriere tv
Coronavirus, soccorritrice del 118 consola paziente agitato in un letto di contenimento: «Stai calmo»

Cronaca domenica 21 ottobre 2018 ore 13:30

Colpi di pistola, vicino uccide padre e figlio

Duplice omicidio. L'uomo che ha ucciso i due è già stato arrestato. Futili motivi alla base del folle gesto. Malore per la madre e moglie



SESTO FIORENTINO — Sesto Fiorentino è scossa da quanto avvenuto. I carabinieri hanno informato che si è verificato un duplice omicidio in località Quinto alto, in via dei Grilli. 

Un padre e il figlio (Salvatore Andronico e Simone, entrambi residenti a Sesto Fiorentino e nati rispettivamente nel 1952 e nel 1987) sono stati ammazzati a colpi di pistola da un vicino che, secondo quanto riferiscono ancora dall'Arma, è già stato arrestato. A quanto si apprende si tratta di Fabrizio Barna, nato nel 1965 e che aveva una pistola regolarmente denunciata.

Sembrerebbero molto futili le ragioni che hanno portato l'uomo a uccidere gli altri due, i carabinieri hanno detto: "Questioni di vicinato. L'autore (del duplice omicidio, ndr) era infastidito dai rumori provocati dai lavori di ristrutturazione di una casa colonica adiacente alla sua abitazione".

A dare l'allarme sono stati alcuni residenti che si erano allarmati per aver sentito gli spari. Una donna ha detto di aver visto la sagoma di un corpo, riverso in terra, poi si è sentita male. Un malore ha colto anche la madre e moglie dei due deceduti. Sono state portate entrambe all'ospedale.

I rilievi sono stati effettuati dai carabinieri della Sezione Investigazioni Scientifiche del Comando Provinciale. Sono stati refertati otto bossoli.

Sul posto è arrivata il sostituto procuratore Christine von Borries, magistrato di turno. I carabinieri, dai primi accertamenti, avevano detto che "non risultano pregresse denunce o segnalazioni di liti tra le parti coinvolte".

Tuttavia è emerso che la situazione di tensione andava avanti da quando erano iniziati i lavori di ristrutturazione (gennaio 2018). Da circa un paio di mesi fa le vittime si erano rivolte ad un ufficio di mediazione sociale convenzionato con il Comune, che aveva inviato una lettera di invito al Barna al fine di avviare un tentativo di conciliazione

L'area è stata circoscritta. Sul posto anche i parenti delle vittime. In via dei Grilli si sono uditi pianti e grida contro l'omicida.



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità