Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 16°24° 
Domani 13°20° 
Un anno fa? Clicca qui
mercoledì 23 ottobre 2019

Attualità giovedì 22 settembre 2016 ore 16:05

Buona e cattiva comunicazione a confronto

Sandro Vannini

Se ne parlerà nel convegno del Corecom a Siena. Tra i temi caldi il pluralismo nell’informazione e il rapporto tra i minori e l’uso di Internet



SIENA — Siena ospiterà nella Sala del Mappamondo il prossimo 29 Settembre, a partire dalle ore 15,30, il convegno organizzato dal Corecom della Toscana in collaborazione con Agcom, Coordinamento nazionale dei Corecom, Associazione Stampa Toscana e Ordine dei Giornalisti.

Sarà il presidente del Corecom Toscana Sandro Vannini a fare gli onori di casa moderando la prima parte del convegno che prevede gli interventi del Sindaco di Siena, Bruno Valentini, il Presidente di Assostampa Toscana, Sandro Bennucci, il Commissario Agcom Antonio Martusciello, il Coordinatore Nazionale dei Corecom Felice Blasi, il Sottosegretario alle Comunicazioni Antonello Giacomelli, il presidente del Consiglio Regionale Eugenio Giani. 

Nella seconda parte dei lavori sarà invece Maurizio Boldrini dell’Università di Siena a coordinare gli interventi dei Presidenti dei Corecom che hanno sviluppato iniziative sul tema della media education.

Il direttore di RTV 38, Francesco Selvi, modererà a conclusione la tavola rotonda con interventi dei docenti universitari Michela Manetti, Università di Siena e Carlo Sorrentino, Università di Firenze, l’esperto internazionale di sicurezza e tecnologie non convenzionali Fabio Ghioni, la dirigente Agcom Maria Pia Caruso, il direttore generale della Conferenza dei Presidenti delle Assemblee Legislative, Paolo Pietrangelo e Carlo Bartoli, Presidente dell’Ordine dei Giornalisti della Toscana.

Il Corecom della Toscana ha svolto negli ultimi anni un ruolo determinante per la vigilanza sulle emittenti televisive e soprattutto una tutela dei minori nel complesso sistema delle comunicazioni e nel web con eventi che hanno cercato di sensibilizzare genitori e mondo degli adulti sull'uso di internet e social media da parte dei ragazzi.

“Mi preme evidenziare che su questo tema il Corecom Toscana – ha dichiarato il presidente Vannini– è protagonista a livello nazionale; abbiamo realizzato il vademecum Internet@Minori@Adulti, conosciuto in molte regioni oltre la nostra, realizzato sedici azioni di media education in altrettanti istituti scolastici della Toscana, interfacciandosi con quasi 2.000 famiglie. Infine, è nato a Firenze il centro nazionale di formazione Internet@Minori, rivolto agli insegnanti, promosso oltre che dal Corecom Toscana, dall’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni, dall’Istituto degli Innocenti e dal Coordinamento Nazionale dei Corecom, recentemente riconosciuto dal Ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca con relativo accreditamento. Un’attività questa, sicuramente di buona comunicazione, in un settore, quello della prevenzione informatica, particolarmente attuale che è al centro delle preoccupazioni familiari e che non cesserà di esserlo nei prossimi anni e rappresenterà un filiera di grande centralità nel nostro futuro e in quello delle nostre generazioni.”



Tag

Show del leghista Ciocca al Parlamento Ue: lancia scatola di cioccolato turco alla presidenza

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità