Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 6° 
Domani 12° 
Un anno fa? Clicca qui
martedì 21 gennaio 2020

Cronaca sabato 18 ottobre 2014 ore 13:58

Tensione ai funerali delle vittime dell'alluvione

Il figlio di una delle due donne ha urlato agli agenti delle forestale di andarsene. Secondo l'autopsia le sorelle sono morte soffocate dal fango



MANCIANO — Dolore, lacrime e molta tensione nel corso dei funerali di Graziella e Marisa Carletti, le due sorelle sessantenni morte nella loro auto è stata travolta dalle acque del torrente Sgrilla, esondato a causa del maltempo. 

Il figlio di una delle vittime, rivolgendosi a due agenti della forestale che erano in chiesa, ha urlato loro di andarsene. A riportare la calma sono stati alcuni parenti delle due donne. 

Centinaia le persone che hanno partecipato al funerale. Le esequie, celebrate dal parroco don Fabio, si sono svolte nella chiesa di San Leonardo a Manciano, dove viveva Graziella. Moltissime le persone giunte da Roma, dove viveva invece Marisa, e da Pitigliano e Sorano, dove vivono gli altri fratelli delle due donne. 

Nel frattempo sono arrivati anche i risultati dell'autopsia eseguita sui corpi delle vittime: le sorelle sono morte soffocate dal fango. E dall'acqua. Questo il responso del medico legale di Siena. Sui poveri corpi sono state riscontrate anche varie fratture e tumefazioni. Lo scempio compiuto dalla forza del torrente impazzito.



Tag

Bologna, Salvini al Pilastro citofona a un famiglia tunisina: «Dicono che spacciate»

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Cronaca

Attualità