Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 17°24° 
Domani 17°27° 
Un anno fa? Clicca qui
venerdì 23 agosto 2019

Attualità mercoledì 13 maggio 2015 ore 22:26

Tirrenica, accordo sul nuovo progetto

Servizio di Serena Margheri

Dopo 50 anni di tentativi, intesa fra le Regioni Toscana e Lazio, il governo, Autostrade per l'Italia e Sat. Investimento da 1,3 miliardi di euro



ROMA — Oggi a Roma è stato firmato un protocollo d'intesa che definisce il nuovo progetto, costi e tempi di realizzazione e fissa alcune questioni fondamentali come quella del pedaggio gratuito per i residenti. Secondo il presidente della Regione Enrico Rossi si tratta di un passo avanti concreto. La Regione vigilerà perché si realizzi nel modo migliore e nei tempi previsti. Ecco i dettagli.

Il progetto
La Tirrenica sarà composta da due parti, un tratto più lungo (circa 120 km) da Rosignano a Grosseto sud, ottenuto adeguando e migliorando l'attuale Aurelia, ed un tratto più breve (circa 50 km) di autostrada da Grosseto sud al confine della regione.
Nel tratto di autostrada saranno previste tre barriere, uno a Grosseto sud, uno a Fonteblanda ed uno a Capalbio.

I costi
L'opera nel suo insieme avrebbe un costo di 1.3 miliardi di euro.

I tempi
Obiettivo è arrivare al progetto esecutivo entro l'agosto 2016 per aprire i primi cantieri nel 2017.

Il pedaggio
Il pedaggio sarà 'aperto', cioè si pagherà non in base al numero dei chilometri percorsi ma con tariffe fisse da barriera a barriera, definite in base alla classe del veicolo. Il transito sarà gratuito per 5 anni per i veicoli di classe A dei residenti per tratte di massimo 20 km. 

Visto che il pedaggio sarà gestito con un sistema 'aperto', sarà sempre gratuito il passaggio sui tratti di strada compresi tra barriera e barriera, utilizzando gli appositi svincoli. Quindi chi entrerà nella nuova Tirrenica dopo la barriera di Grosseto sud e uscirà prima di Fonteblanda non pagherà niente, così come non pagherà niente chi salirà dopo Fonteblanda e scenderà prima di Capalbio. Il numero e la collocazione degli svincoli saranno definiti in fase progettuale.

Lotti dell'opera
- per i lotti 2 e 3 (San Pietro in Palazzi-Scarlino) sono previsti interventi di riqualificazione della vecchia Aurelia, con una nuova pavimentazione, nuove barriere protettive, nuovi svincoli ed altri interventi di adeguamento e messa in sicurezza. Il progetto esecutivo relativo a questo intervento dovrebbe essere pronto già agli inizi del 2016.
- per il lotto 4 (Grosseto sud-Fonteblanda), sarà costruita una vera autostrada sul tracciato della vecchia Aurelia
- riguardo al lotto 5b (Fonteblanda-Capalbio) il progetto sottoscritto da Regione, Ministero e Autostrade e Sat si rifà a quanto previsto nella delibera regionale n.916 del novembre 2013.

- per i lotti 5a e 6 (Ansedonia-Tarquinia, nel Lazio) è già avviato il cantiere per realizzare una vera e propria autostrada.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Attualità

Attualità