Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi -4°8° 
Domani -7°6° 
Un anno fa? Clicca qui
lunedì 17 dicembre 2018

Attualità sabato 16 luglio 2016 ore 14:09

"Tosca" interrotta, è diluvio di polemiche

Sconcerto e critiche dopo che il maestro Alberto Veronesi ha abbandonato il podio in protesta contro l'annullamento delle elezioni e i fatti di Nizza



VIAREGGIO — Se a caldo la reazione del pubblico era stata di sbigottimento e poi fischi contro il direttore d'orchestra e direttore della Fondazione del Pucciniano, oggi ad intervenire è il vicepresidente della Fondazione, Alberto Pisanelli, in aperta polemica contro quel gesto motivato dal maestro per "l'insulto alla democrazia" costituito dalla sentenza del Tar e in riferimento ai "fatti di Nizza".

Esprimendo "sconcerto" e dissociandosi "nel merito e metodo e per l'accostamento con Nizza" a nome del Cda della Fondazione, Pisanelli parla di un gesto compiuto da Veronesi "in piena autonomia decisionale" senza "informare nessuno del cda" e che ha sconcertato anche anche il regista dello spettacolo Enrico Vanzina.  "Nessuno di noi è felice del commissariamento - aggiunge Pisanelli - ma riteniamo che lo spettacolo non fosse né il luogo né il momento per dimostrare solidarietà al sindaco. E poi non mi è piaciuto l'accostamento con Nizza, una tragedia di morte, con un fatto politico: nulla a che a spartire. Dimenticandosi altresì della recentissima tragedia pugliese". 

Rossella Martina, ex vicesindaco di Viareggio, parla di "gesto dettato da generosità ma inappropriato", fatto "nel luogo sbagliato al momento sbagliato", e definisce "avventato" l'accostamento con Nizza". 

Per il consigliere comunale di Fi Alessandro Santini ora Veronesi deve rispondere del "danno d'immagine causato al Festival" per la sua "disgraziata iniziativa".

"Non ci paiono rispettose né l'associazione tra fatti così profondamente diversi, né l'interruzione di una prima" commenta il Pd di Viareggio. che si domanda se il Festival, per ieri, sarà costretto a pagare due direttori: Veronesi, e Lorenzo Castriota che lo ha sostituito. Indirettamente risponde Pisanelli: Veronesi stava dirigendo a titolo gratuito. 

Stasera al Puccini di scena Bohème: sul podio Fabio Mastrangelo.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Cronaca