Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi -3°15° 
Domani -4°10° 
Un anno fa? Clicca qui
lunedì 18 febbraio 2019

Attualità giovedì 21 luglio 2016 ore 15:48

Tunnel e stazione Av, si cambia

Tavolo permanente per la revisione dei progetti fiorentini dell'alta velocità ferroviaria. Nuovo tracciato per il tunnel. Nuove proposte per la Foster



ROMA — Quattro ore serrate di confronto e poi la diffusione di un comunicato congiunto formulato su tre punti principali: il progetto del sottoattraversamento ferroviario di Firenze, il potenziamento tecnologico dell'intero nodo ferroviario, il ruolo della stazione di Santa Maria Novella.

A parte Matteo Renzi, tutte le parti in cause erano adeguatamente rappresentate nel tavolo tecnico riunito nella: il sottosegretario Luca Lotti, il viceministro alle infrastrutture Riccardo Nencini, il governatore Enrico Rossi e il sindaco Dario Nardella con i rispettivi assessori, il coordinatore della struttura di missione del Ministero dellei nfrastrutture Ennio Cascetta e tutto lo stato maggiore delle Ferrovie: l'amministratore Renato Mazzoncini (AD FS Italiane), quello di Rete Ferroviaria italiano Maurizio Gentile (AD Rete Ferroviaria Italiana), quello di Trenitalia Barbara Morgante (AD Trenitalia) e quello di Fs Sistemi Urbani Carlo De Vito.

"Nel corso dell’incontro è stata valutata l’opportunità di procedere a una project review del tunnel Av di Firenze - si legge nella nota congiunta - che ne riduca possibilmente l’impatto, confermando allo stesso tempo che lo shunt ferroviario è la soluzione che consente la separazione dei flussi di traffico tra treni regionali e Alta Velocità. Separazione che garantisce elevati standard di regolarità e puntualità del traffico ferroviario anche in prospettiva di incremento dei servizi ferroviari stessi".

Durante la riunione è stata confermata la centralità della stazione di Santa Maria Novella sia nel sistema ferroviario regionale sia nei collegamenti AV che attraversano il capoluogo toscano. Per le altre stazioni fiorentine è stato confermato che saranno avviati interventi di riqualificazione.

"Per quanto riguarda il progetto Foster - continua la nota - è stata positivamente valutata l’opportunità di procedere a una rivalutazione tecnica del progetto".

Ferrovie hanmp assicurato che nel nodo di Firenze sarà installato il sistema European Rail Traffic Management System/European Train Control System High Density

"Il progetto è già finanziato - hanno garantito i vertici di Fs - e il bando di gara per l’affidamento dei lavori sarà pubblicato entro fine anno, così da garantire in tempi brevi un significativo miglioramento della circolazione in tutto il nodo".

Vista la disponibilità e la collaborazione di tutti gli enti coinvolti, il tavolo tecnico diventerò un tavolo permanente la cui prossima riunione sarà convocata entro due mesi, tempo necessario per elaborare un maggior dettaglio della revisione progettuale, comprensivo di tempi e analisi di fattibilità.

Servizio di Elisabetta Matini


Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Cronaca

Attualità