Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 13°24° 
Domani 15°25° 
Un anno fa? Clicca qui
domenica 16 giugno 2019

Cronaca mercoledì 20 marzo 2019 ore 10:04

Ferisce i vicini con la katana, aveva un arsenale

Una lite condominiale, scoppiata per futili motivi, è presto degenerata. Sul posto sono intervenuti i carabinieri di Figline Valdarno



FIGLINE-INCISA — Violenta lite, ieri sera, in una palazzina del centro di Figline Valdarno, terminata solo grazie all'intervento dei carabinieri.

Un uomo di 59 anni, pensionato, infastidito dai rumori che provenivano dal piano sottostante, si è presentato alla porta del condomino a suo dire molesto con una spada giapponese, tipo katana, ferendolo alle mani e all'addome. In suo soccorso è arrivata la suocera che a sua volta ha rimediato una ferita ad un braccio. Da qui la chiamata al 112.

Le pattuglie dell’Arma hanno bloccato l’aggressore e, dopo una perquisizione del suo appartamento, oltre all’arma utilizzata, hanno trovato e sequestrato un vero e proprio arsenale da ninja improvvisato, illecitamente detenuto: 13 spade katana, 11 coltelli, 7 pugnali e 2 stelle metalliche cosiddette “shuriken".

Le pattuglie dell’Arma, r l’aggressore e, dopo una perquisizione del suo appartamento, oltre all’arma utilizzata, rinvenivano e sequestravano un vero e proprio arsenale da ninja improvvisato, illecitamente detenuto: 13 spade “katana”, 11 coltelli, 7 pugnali e 2 stelle metalliche cosiddette “shuriken".

Il 59enne è stato denunciato a piede libero alla Procura della Repubblica di Firenze per lesioni personali, minaccia aggravata nonché porto di armi od oggetti atti ad offendere.

Entrambi i feriti, per fortuna, hanno riportato ferite non gravi e, una volta ricorsi alle cure dei sanitari dell’ospedale “Santa Maria Annunziata” di Bagno a Ripoli, potranno rimettersi in pochi giorni.

Nella tarda serata di ieri i Carabinieri della Compagnia di Figline Valdarno, a seguito di un intervento per lite in una palazzina del Centro su segnalazione al numero di pronto intervento 112, hanno



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Cronaca