Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 15°16° 
Domani 13°22° 
Un anno fa? Clicca qui
sabato 21 settembre 2019

Cronaca giovedì 19 novembre 2015 ore 19:15

Rossi e i misteri in fondo a quel pozzo

La troupe di Chi l'ha visto è andata col padre della scomparsa Malèn nel luogo indicato dall'ex gestore del Dress Code. Ecco cos'hanno trovato



PONSACCO — Sarà davvero in fondo a quel pozzo la piccola Malén? Perché la Guardia civil non indaga? Storie che si intrecciano, tutte alla ricerca di una soluzione. Massimiliano Rossi, imprenditore milanese conosciuto in Valdera per aver gestito la discoteca Dress Code (ex Insomnia) è morto a Palma di Maiorca lo scorso agosto, bruciato e ritrovato nel suo furgone con un coltello piantato nel cuore.

Il caso, pieno di misteri, è stato ripreso da Chi l'ha visto. La madre di Rossi ha coinvolto la trasmissione che a sua volta ha inviato varie volte una troupe alle Baleari per capirne di più.

L'intreccio di storie vede coinvolta una quindicenne, Malén, scomparsa nel 2013. In un messaggio Whatsapp inviato da Rossi a un'amica poco prima di morire l'imprenditore dice di sapere dov'è sepolta la giovane, nel pozzo nei pressi di una Cascina, a nord di Maiorca. Dice anche di essere in pericolo di vita (“se muoio sai perché”).

La Guardia civil, la polizia spagnola, informata sul messaggio non ha compiuto nessun sopralluogo nel posto indicato da Rossi.

Per la seconda volta invece c'è tornata la troupe di Rai tre. Insieme alla giornalista e all'operatore c'era anche il padre di Malèn. Se una settimana fa la spedizione era fallita a causa dei cinghiali che si trovavano sul sentiero, nella puntata di ieri di Chi l'ha visto la cascina e il pozzo sono stati trovati. Un pozzo profondo 4-5 metri: “Avrò bisogno di una squadra per controllare se là dentro c'è qualcosa” ha detto il padre di Malèn, prima di tornare indietro.

La polizia spagnola non ha ritenuto di dover controllare il pozzo, secondo quanto riporta il servizio di Chi l'ha visto. Un'altra storia si aggiunge a Rossi e Malèn: in seguito alla visione dei servizi la madre di una bambina di nove anni scomparsa nel 1980 ha contattato la redazione di Chi l'ha visto. Vuole accertare tramite prova Dna che il corpo che le fu restituito un anno dopo fosse veramente quello della figlia. La richiesta di aiuto alla trasmissione italiana arriva perché la Guardia civil ha sempre negato la possibilità di fare il test.

Il mistero si allunga. Rossi morto suicida? Oppure ucciso perché sapeva troppo, anche su Malén?

Il servizio di Chi l'ha visto è visibile cliccando qui (dal minuto 86 al 97).



Tag

«Rilanciamo il turismo con le donne in vetrina», la proposta del consigliere regionale leghista toscano che indigna

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Cronaca

Attualità