Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi -4°8° 
Domani -7°6° 
Un anno fa? Clicca qui
lunedì 17 dicembre 2018

Cultura mercoledì 05 settembre 2018 ore 10:27

Pontedera città delle celebrazioni Leonardiane

Leonardo Da Vinci

La Regione ha finanziato il progetto presentato dal Comune per festeggiare, nel 2019, la ricorrenza dei 500 anni della morte di Leonardo da Vinci



PONTEDERA — Si chiama "Leonardo's Way - Un nuovo Rinascimento" il progetto presentato dal Comune e finanziato dalla Regione per celebrare, anche a Pontedera, i 500 anni dalla morte dello scienziato e inventore Leonardo Da Vinci nel maggio del 2019.

"Pontedera è riconosciuta a livello internazionale come una delle città della tecnologia e dell’innovazione - ha sottolineato la vicesindaca, Angela Pirri - grazie alla presenza sul territorio dell’Istituto di Biorobotica della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa, del Museo Piaggio, e della Piaggio S.p.A. e di molti altri soggetti che hanno contribuito a far crescere la città nel corso degli anni. All’interno di questo quadro, il Comune di Pontedera ha stipulato nel 2016 con il Comune di Vinci un accordo di cooperazione per la promozione del patrimonio culturale di Leonardo da Vinci. Le celebrazioni per il cinquecentenario della morte di Leonardo sono ritenute un’occasione importante dall’Amministrazione di Pontedera per consolidare e dare visibilità anche in modo innovativo ed alternativo a questa collaborazione".

Il progetto prevede che, a partire dai disegni degli studi di piante e animali lasciati dal grande scienziato, questi siano realizzati in 3D come sculture/sagome o in 2D come stampe in grandezza naturale o in scala 1:1 a seconda del soggetto. Periodicamente, come detto nel maggio 2019, queste realizzazioni compariranno come elementi di arredo urbano nelle piazze e nelle strade arricchendo il Centro di Pontedera di opere Leonardiane. Non è tutto: queste installazioni recheranno messaggi criptati in linea con il misterioso linguaggio di Leonardo, ai quali il pubblico dovrà dare una soluzione. Colui che riuscirà a decifrarlo vincerà un viaggio a Parigi con ingresso al Museo del Louvre e altri premi, come una visita a Vinci. In priatica, sarà proposto un simpatico ed entusiasmante viaggio alla scoperta del mondo di Leonardo, tanto con le installazioni quanto con i premi finali.

"Lo scopo del percorso progettuale - ha aggiunto Pirri - è, oltre ad abbellire e caratterizzare la città in modo unico, quello di coinvolgere un ampio pubblico, soprattutto di giovani, rendendo fruibile un argomento spesso ritenuto troppo lontano dal loro mondo, ed ampliare l'offerta anche per persone con disabilità".

Fondamentale, per l'ottenimento del finanziamento da parte della Regione, proprio l'aspetto dell'inclusività, che prevede l'esposizione del Cenacolo e della Monna Lisa tridimensionali per non vedenti con spiegazione audio della vita e delle opere di Leonardo (sarà predisposto un percorso con appositi ausili al fine di rendere autonoma la visita ai non vedenti), e le visite guidate al Museo Leonardiano di Vinci con autobus idoneo al trasporto di persone diversamente abili.

Tra le iniziative collaterali anche un ciclo di conferenze:“Genio e mito”, in collaborazione con Fondazione Rossana & Carlo Pedretti, Vinci;“Simbolo e mistero. Desiderio per vedere se là entro fusse alcuna miracolosa cosa”, in collaborazione con Fondazione Rossana & Carlo Pedretti, Vinci;“I viaggi di Leonardo nelle corti europee”, in collaborazione Museo Leonardiano, Vinci;“Preliminari alla robotica”, in collaborazione con il Museo Ideale, Vinci; “La mano come elemento artistico e robotico”, in collaborazione con l’Istituto di Biorobotica della Scuola Superiore Sant’Anna.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Attualità

Attualità