Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 12° 
Domani 10° 
Un anno fa? Clicca qui
venerdì 15 novembre 2019

Attualità martedì 28 giugno 2016 ore 11:13

Strage, un graffito per dire no alla prescrizione

Due binari che corrono e poi uno scoppio rosso come il fuoco che la notte del 29 giugno 2009 avvolse via Ponchielli. E un grosso no alla prescrizione



VIAREGGIO — Un disegno nel sottopasso ferroviario al quartiere Migliarina a Viareggio per dire no alla prescrizione dei reati per il processo sulla strage di Viareggio. Il 29 giugno, domani sera, si ricordano le 32 vittime di quella notte di morte e fuoco quando un treno carico di gpl deraglio e spezzò la vita di molte famiglie.

L'azione artistica che ha visto impegnate diverse persone ha richiesto oltre un ora e mezzo di tempo per la realizzazione e l'utilizzo di vernice, pennelli, bombolette spray, ed stencil. Un lungo binario con traversine bianche viene interrotto da un'esplosione, con la scritta "No prescrizione".

Il collettivo Dada Boom ha deciso perciò di realizzare alcune foto in alcune città italiane con lo striscione “No alla prescrizione per Viareggio”. Le foto di Roma, Firenze, Pisa, Lucca, Livorno, Pietrasanta, Seravezza e Viareggio sono state appese alle pareti del sottopasso della Rondinella a Viareggio mentre in terra è stato realizzato un murales colorato raffigurante un binario con la scritta “No Prescrizione”.

Il collettivo Dada Boom coglie l'occasione per invitare a partecipare al corteo commemorativo del 29 giugno e rilancia un' azione di protesta creativa contro la prescrizione dei reati per la Strage Ferroviaria di Viareggio.



Venezia sott'acqua, la peggiore marea degli ultimi 50 anni: le immagini dall'elicottero

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Attualità

Cronaca