Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 15°16° 
Domani 13°22° 
Un anno fa? Clicca qui
sabato 21 settembre 2019

Attualità martedì 10 novembre 2015 ore 13:51

Ribollita e purè, in coda come tutti

Per pranzare alla mensa della Caritas il pontefice si è registrato come gli altri 60 commensali, fra cui 30 stranieri, ricevendo l'apposita tesserina



FIRENZE — "Il Papa si è registrato come tutti i poveri, per sentirsi uguale agli altri" ha spiegato padre Ciro Benedettini, vicedirettore della sala stampa vaticana. Dei 60 commensali, alcuni non hanno potuto essere presenti e hanno inviato una lettera a Francesco chiedendo di poterlo incontrare e pranzare insieme a lui a Roma.

La mensa della Caritas oggi ha servito ribollita, purè, insalata, formaggio e macedonia. "E' la prima volta che mangio ribollita" ha detto il Papa sorridendo. Durante il pasto, il Santo Padre non ha bevuto vino ma, alla fine, ha voluto sorseggiare un goccio di vinsanto. Un invitato alla mensa, peruviano, gli ha voluto relagare un cappello andino . "Il Papa è stato molto contento - ha poi raccontato Wilfredo Torres - Anch'io provengo dall'America latina. Il cappello viene dalla provincia di Tarma".

Dopo aver pranzato, il Papa si è concesso un'ora di riposo. Poi percorrerà un altro tratto del centro in papamobile e alla fine raggiungerà lo stadio Franchi per la messa dove lo aspettano 55mila persone.

PADRE CIRO BENEDETTI SU VISITA DI PAPA FRANCESCO A FIRENZE - dichiarazione
PAPA FRANCESCO ALLA MENSA DELLA CARITAS - video


Tag

«Rilanciamo il turismo con le donne in vetrina», la proposta del consigliere regionale leghista toscano che indigna

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Cronaca

Attualità