Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 9° 
Domani 8° 
Un anno fa? Clicca qui
mercoledì 13 novembre 2019

Cronaca lunedì 23 luglio 2018 ore 17:55

Sequestrato e torturato per ore

Sequestrato da tre connazionali fuori dal luogo di lavoro l'uomo è stato poi portato in una casa ad Arezzo, qui altre torture. Indagini sul movente



CITTA' DI CASTELLO — La polizia ha arrestato tre cittadini pakistani che sono accusati di aver sequestrato, picchiato e torturato un connazionale.

Il movente non è ancora stato chiarito. L'auto con i tre e la vittima delle torture è stata fermata dagli agenti sulla E45, all'altezza di Città di Castello.

La polizia si è insospettita quando ha visto che uno dei quattro occupanti aveva vistose lesioni e non parlava.

Nell'auto sono stati trovati un coltello, vestiti sporchi di sangue ed altri oggetti contundenti. 

I quattro sono stati interrogati e la vittima ha detto di essere stato sequestrato e picchiato dagli altri tre.

Le indagini hanno messo in luce che il pakistano era stato sequestrato con una scusa fuori dal kebab dove lavora, a Ravenna. La banda lo avrebbe poi picchiato per ore e condotto in un appartamento ad Arezzo dove sarebbe stato nuovamente picchiato, torturato e minacciato anche con una pistola risultata poi giocattolo.

Dopo i quattro sarebbero ripartiti per Ravenna fino all'incontro fortuito con la polizia.



Tag

Clinton incontra Zingaretti a New York: "Sono così felice di vederti, Thank you!"

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Cronaca

Attualità