Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 15°26° 
Domani 14°24° 
Un anno fa? Clicca qui
lunedì 16 settembre 2019

Attualità giovedì 22 maggio 2014 ore 13:19

Corporacion America alza il prezzo delle azioni Sat

Servizio di Elisabetta Matini

Il nuovo prezzo per l'opa volontaria è di 14.22 euro ad azione contro i 13,15 iniziali e sarà valido anche per chi ha già aderito



PISA — Nuova mossa del gruppo argentino che punta a diventare il socio privato di maggioranza dei due aeroporti toscani di Pisa e di Firenze attraverso due opa lanciate nelle scorse settimane su Sat e Adf, le società di gestione degli scali.

Il pesante rialzo del prezzo offerto per Sat potrebbe allentare l'altissima tensione che si è creata a livello politico fra la Regione Toscana, intenzionata a vendete le sue quote di Sat a Corporacion America, e il Comune di Pisa e altri soci pubblici dello scalo pisano, fermamente contrari all'operazione nel timore che il gruppo argentino penalizzi lo sviluppo dello scalo pisano a vantaggio del potenziamento dello scalo fiorentino. 

Nelle scorse settimane, il primo punto contestato dal consiglio di amministrazione di Sat agli argentini è stato proprio il prezzo di acquisto offerto per le quote, ritenuto troppo basso anche sulla base di un parere di congruità elaborato dalla società Mazars che aveva indicato come prezzo 'giusto' almeno 14,15 euro ad azione. Il nuovo prezzo proposto da Corporacion America per le azioni Sat, 14.22 euro ad azione, è piu' elevato di questa cifra e soprattutto è piu' elevato di quello offerto per le azioni di Adf, la società che gestisce l'aeroporto di Peretola (13,42 euro ad azione).

Gli argentini hanno pero’ rifiutato l’altra proposta del sindaco di Pisa Filippeschi di rivedere subito i patti parasociali per la gestione del Galilei. ‘’La questione – hanno detto – potrà essere affrontata solo dopo la chiusura dell’opa’’.

Restano da vedere le conseguenze dell'ultima mossa di Corporacion America sulla decisione della Regione di vendere in tutto o in parte le quote che detiene di Sat, circa il 16%. La cessione – fortemente voluta dal governatore Enrico Rossi che ritiene strategico il ruolo del socio privato per la gestione integrata e lo sviluppo del due scali - sarà discussa il 27 maggio in consiglio regionale e la tensione politica, soprattutto all’interno della maggioranza, è altissima.

Nel frattempo Filt/Cgil, Fit/Cisl e Uilt/Uil hanno proclamato lo stato di agitanzione dei lavoratori di Sat.
‘’E' una prima risposta alla situazione di grande incertezza e di preoccupazione rispetto alle prospettive del Galilei - dichiarano i sindacati - Scelte economiche e politiche che mettano in discussione le prospettive occupazionali e di vita di migliaia di lavoratori coinvolti nell'attività dell'aeroporto di Pisa non saranno subite passivamente''.


TESTO INTEGRALE DEL COMUNICATO DI CORPORACION AMERICA sull'aumento del prezzo per Sat:

Milano, 22 maggio 2014 – Corporacion America Italia S.r.l. (l’“Offerente”) rende noto di avere incrementato da Euro 13,15 cum dividendo a Euro 14,22 il corrispettivo unitario (il “Corrispettivo”) per ciascuna delle n. 7.159.198 azioni ordinarie (le “Azioni” e ciascuna una “Azione”) di Società Aeroporto Toscano (S.A.T.) Galileo Galilei S.p.A. (l’“Emittente”) portate in adesione all’offerta pubblica di acquisto volontaria totalitaria (l’“Offerta”) promossa dall’Offerente stesso ai sensi e per gli effetti dell’articolo 102 del Decreto Legislativo n. 58 del 24 febbraio 1998 (il “TUF”) e delle applicabili disposizioni contenute nel relativo regolamento di attuazione, adottato dalla CONSOB con delibera n. 11971 del 14 maggio 1999, come successivamente modificato e integrato (il “Regolamento Emittenti”).

L’Offerente precisa che, nonostante gli azionisti aderenti all’Offerta consegneranno Azioni ex dividendo in quanto l’Emittente ha già provveduto al pagamento di un dividendo pari a Euro 0,09 per azione, il Corrispettivo agli stessi riconosciuto sarà comunque pari a Euro 14,22 per Azione (pertanto, l’importo del dividendo non verrà detratto dal Corrispettivo).

Il Corrispettivo così incrementato sarà riconosciuto, ai termini e condizioni indicati nel documento relativo all’Offerta pubblicato in data 17 aprile 2014 (il “Documento di Offerta”), sia ai soggetti che alla data odierna abbiano già aderito all’Offerta sia ai soggetti che decideranno di aderire all’Offerta nei prossimi giorni del periodo di adesione all’Offerta.

Premio dell’11,4% rispetto all’ultimo mese

Premio del 17,4% rispetto ai 3 mesi precedenti

Premio del 22% rispetto ai 6 mesi precedenti



Tag

Lega a Pontida, elmi, magliette verdi e cartelli: tutte le stravaganze dei manifestanti

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Attualità

Cronaca