Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 4° 
Domani -6°5° 
Un anno fa? Clicca qui
sabato 15 dicembre 2018

Attualità mercoledì 14 ottobre 2015 ore 13:35

Festa della Toscana, i progetti sono 181

Si è chiuso il bando pubblico del Consiglio regionale per la concessione dei contributi alle iniziative che entreranno nel programma di quest'anno



FIRENZE — La Festa della Toscana si celebra ogni anno il 30 novembre per ricordare l'abolizione della pena di morte, nel Granducato, nel 1786.

Fra i progetti inviati all'esame del Consiglio, 66 sono stati presentati direttamente da enti locali toscani (65 comuni ed una provincia) fra cui Stazzema, Fivizzano, Carmignano e Poggio a Caiano fino alla costa toscana con i comuni di Forte dei Marmi, Pietrasanta, San Vicenzo, Campiglia Marittima, Follonica, Vecchiano. Tra le categorie che hanno concorso onlus, enti morali, pro loco, associazioni sportive dilettantistiche riconosciute dal Coni, associazioni culturali senza scopo di lucro, enti locali e istituti scolastici toscani.

“Sono molto contento dell’adesione da parte di molte associazioni culturale e sportive – dichiara il presidente del Consiglio regionale Eugenio Giani - al bando promosso dal Consiglio regionale, ma soprattutto è per me motivo di soddisfazione vedere che un gran numero di progetti è stato promosso da parte degli stessi comuni, anche i più piccoli. Dimostra una crescente attenzione degli enti locali verso la Regione e conferma il buon clima che ho trovato durante le visite istituzionali che sto portando avanti tra i sindaci di tutto il territorio e che prima del termine del mio mandato mi porterà ad aver visitato tutti i 279 comuni toscani. Si sta creando un dialogo tra istituzioni che prima di tutto porterà beneficio ai cittadini”.

Il bando è promosso dal Consiglio regionale sul tema scelto dal presidente Giani per questa edizione: “Le riforme di Pietro Leopoldo e la Toscana moderna: iniziativa economica (liberalizzazioni); delle comunità (enti locali e loro identità); dell’organizzazione corporativa (scioglimento delle corporazioni e costituzione delle camere di commercio); dei diritti umani (abrogazione della pena di morte e della tortura)”.

Entro le prossime settimane il Consiglio regionale renderà nota la programmazione di tutti gli eventi che si svolgeranno sul territorio regionale nell’ambito della Festa della Toscana, dal 15 Novembre 2015 al 29 febbraio 2016.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Cronaca

Cronaca