Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 9° 
Domani 8° 
Un anno fa? Clicca qui
mercoledì 11 dicembre 2019

Attualità mercoledì 14 novembre 2018 ore 15:38

Addio carta con il fascicolo sanitario elettronico

Servizio di Dario Pagli

Referti, prescrizioni e vaccini riuniti sul supporto digitale potenziato e aggiornato dalla Regione Toscana. Per accedere basta la tessera sanitaria



FIRENZE — Niente più faldoni quando si va dal medico o a fare un esame diagnostico. Ora c'è il fascicolo sanitario elettronico, il servizio introdotto a livello nazionale già nel 2015 con l'agenda digitale e in cui la Toscana è all'avanguardia. Solo che molti ancora non lo conoscono o non lo utilizzano. Per questo la Regione ha avviato la campagna informativa 'La tua salute sempre aggiornata e disponibile' con spot radiofonici e video nelle sale cinematografiche, locandine e volantini per far conoscere il nuovo Fascicolo sanitario elettronico, aggiornato e potenziato che contiene in formato digitale referti, vaccinazioni effettuate, ricoveri e ricette elettroniche. Per accedere al fascicolo sanitario elettronico occorre attivare la tessera sanitaria e si può fare tramite lettore attaccato al pc di casa, con le credenziali Spid o con la App per smartphone e tablet.

"Il Fascicolo sanitario elettronico - ha detto l'assessore regionale al diritto alla salute Stefania Saccardi - è un pilastro all'interno delle iniziative che si inseriscono nel percorso nazionale e regionale verso la Sanità Digitale, e contribuisce a migliorare qualità ed efficienza dei servizi sanitari erogati. Se siamo arrivati a questo risultato, è perché questo è il frutto di un lavoro veramente corale della nostra sanità: dall'operatore di sportello che attiva la tessera sanitaria elettronica del cittadino, ai medici e infermieri che registrano e firmano elettronicamente le informazioni sanitarie nei vari sistemi informativi delle Asl, ai tecnici informatici che collegano i vari sistemi e consentono l'invio dei dati al livello regionale, agli operatori dell'help-desk regionale, che aiutano i cittadini quando qualcosa magari non va come dovrebbe, rispondendo al numero verde dedicato".

Al fascicolo sanitario è stato dedicato un nuovo e aggiornato sito web e la App, a cui si può accedere con il codice stampato nei Puntosi di Regione Toscana, è stata poi arricchita di tre funzioni per le ricette specialistiche, le lettere di dimissione ospedaliera e per la gestione del consenso alla consultazione da parte di terzi e recupero dei dati dal telefonino. Attraverso la App SmartSST si può avere anche accesso ai dati sanitari dei familiari, come genitori anziani e figli.

L'accesso al fascicolo da parte dei professionisti sanitari, in special modo in situazioni di emergenza,  permette poi di conoscere tutto ciò che è necessario per intervenire con prontezza e, ha sottolineato Andrea Belardinelli, responsabile settore sanità digitale e innovazione della Regione, evita il ripetersi di analisi o di altre prestazioni sanitarie magari già svolte, riducendo costi e sprechi.



Tag

Renzo Bossi: «I 49 milioni erano sul conto quando papà se ne andò»

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Attualità