FIRENZE
Oggi 19°22° 
Domani 19°32° 
Un anno fa? Clicca qui
domenica 26 giugno 2016

Attualità venerdì 18 marzo 2016 ore 17:59

In arrivo 900mila dosi di vaccino

Dopo l'ultimo di caso di meningite di tipo C l'Ausl raccomanda la vaccinazione, perché quando cala l'attenzione cala anche il numero di chi si vaccina

FIRENZE — Sono in arrivo in Toscana oltre 900.000 dosi di vaccino antimeningococco C, sia tetravalente che monovalente. 

Per il vaccino tetravalente (A, C, W, Y) 100.000 dosi sono già arrivate a Estar: di queste, 70.000 sono già state distribuite alle aziende, altre 30.000 verranno distribuite da lunedì. Altre 200.000 sono in arrivo. La gara è stata chiusa l'ordine è in via di emissione: 93.000 dosi verranno consegnate entro il 24 marzo, 107.000 entro il 29 aprile.

Per quanto riguarda il vaccino monovalente (C) 654.000 le dosi che arriveranno. La gara è stata chiusa l'11 marzo e l'ordine è già stato emesso: 310.000 dosi arriveranno a inizio aprile, le altre nei mesi successivi.

Ad oggi sono 15 i casi complessivi di meningite che si sono verificati in Toscana nel 2016: 13 da meningococco C, 1 da meningococco B, 1 W. Nel 2015 si sono registrati 38 casi: 31 ceppo C, 5 ceppo B, 1 ceppo W, 1 non tipizzato. Le morti dall'inizio del 2016 sono 4, tutte riconducibili al gruppo C.

Sono nettamente migliorate le condizioni della donna di Rufina colpita dall'infezione ma senza interessamento cerebrale. La 34enne non era vaccinata e ora è ricoverata all'ospedale fiorentino di Santa maria Annunziata.

A riferirlo è la Asl che rivolge l'appello a fare la profilassi a chi ha frequentato i suoi stessi locali. Si tratta del ristorante pizzeria Viavai di via Pisana 33 a Firenze dove la donna si è recata l'11 marzo dalle 21.30 alle 24. Il giorno dopo, il 12 marzo, la donna è stata nella discoteca Club 999 di viale Galileo Galilei 21/a a Prato dalle 1 alle 5.30. Profilassi indicata anche se si è vaccinati.

Per l'azienda, è importante "la massima adesione da parte della popolazione alla campagna promossa dalla Regione Toscana, soprattutto da parte dei giovani" per vaccinarsi.

Per questo è stata inviata anche una lettera ai genitori dei ragazzi e ai giovani delle Società sportive per invitarli a vaccinarsi.

Ad allarmare è il crollo del 25 per cento delle richieste di vaccinazione registrato negli ultimi giorni in tutto il territorio della Asl Toscana Centro. Allo stato attuale, si spiega, la prima disponibilità per effettuare la vaccinazione contro il meningococco è praticamente in tempo reale.

Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Cronaca

Cronaca