Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 15°26° 
Domani 15°26° 
Un anno fa? Clicca qui
martedì 22 ottobre 2019

Politica martedì 17 settembre 2019 ore 15:40

"Pd, scissione insensata, convochiamo l'assemblea"

Valerio Fabiani chiede la convocazione di un'assemblea regionale del partito dopo la scelta di Renzi di lasciare il Pd: "Rischi elettorali in Toscana"



FIRENZE — L'area del Pd Toscana che fa capo al segretario Nicola Zingaretti chiede la convocazione di un'assemblea regionale del partito dopo la decisione dell'ex premier Matteo Renzi di lasciare i dem per fondare un proprio movimento.

"Ora più che mai serve un'azione politica intensiva e di rilievo, questa scissione aumenta i rischi elettorali nella nostra regione - scrive Valerio Fabiani, membro della direzione regionale e nazionale del Pd - Convochiamo immediatamente un'assemblea regionale di tutti i democratici toscani, di tutti i circoli, di tutti gli amministratori e definiamo alcuni assi chiari su cui fondare il nostro progetto di Toscana".

"Senza arroganze confrontiamo queste idee con il resto del centrosinistra civico e politico e con il mondo delle imprese - si legge ancora nella nota di Fabiani - e teniamo aperto un confronto senza automatismi con il Movimento 5 Stelle, oggi nostro partner nazionale di governo. Con loro abbiamo scelto la strada di un accordo politico, dunque almeno noi distinguiamoci dall'idea che sia stata un'operazione trasformistica finalizzata alla mera spartizione di ministeri. Penso che, con questo ruolo del Pd, possiamo vincere le regionali e garantire alla Toscana una guida progressista. A chi guida il Pd toscano, qualora confermi che è sua intenzione continuare a rappresentare questa comunità, io chiedo oggi con ancora maggior urgenza di ieri: muoviamoci, che cosa stiamo aspettando?".



Tag

Myrta Merlino a Matteo Salvini: «Le offro una camomilla...», «Solo se non è zuccherata, sennò la tassano»

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Cronaca