Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 6° 
Domani -3°4° 
Un anno fa? Clicca qui
domenica 20 gennaio 2019

Attualità mercoledì 31 agosto 2016 ore 17:00

Gregorio De Falco va alla Marina Militare

Trasferito a Napoli l'ufficiale della Capitaneria di Porto famoso per il suo richiamo a Schettino la notte del naufragio della Costa Concordia



LIVORNO — Qui De Falco si occuperà di una struttura logistica della Marina, nella zona di Napoli, per l'esattezza a Nisida, tra Napoli e Pozzuoli, dove ha sede proprio il comando logistico della Marina Italiana

Il capitano, da tempo in rotta di collisione con i vertici della Guardia Costiera dopo il suo trasferimento nel settembre 2014 da responsabile della sala operativa livornese ( dove coordinò le operazioni di soccorso della Costa Concordia col famoso "Vada a bordo..." pronunciato a Schettino ) a un ruolo amministrativo di capo ufficio studi e relazioni esterne sempre all'interno della Capitaneria di Porto di Livorno ( decisione contestata e sulla quale De Falco aveva presentato un ricorso al Tar, respinto e un successivo ricorso, tuttora pendente, al Consiglio di Stato  ), aveva chiesto da tempo di lasciare la Toscana e tornare nella sua città natale.

Dal comando centrale romano è arrivato il via libera e il 28 agosto scorso è stato per De Falco l'ultimo giorno di lavoro a Livorno. Da lunedì l'ufficiale ha infatti preso servizio in Campania.

Il distacco dalla Guardia Costiera verso la Marina per ora è di tre anni.

Gregorio de Falco, che ha voluto precisare di avere chiesto personalmente il trasferimento, sta organizzando un nuovo ufficio del demanio militare, di cui sarà referente. 



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Cronaca

Cronaca