Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 16°20° 
Domani 15°27° 
Un anno fa? Clicca qui
mercoledì 17 luglio 2019

Cronaca martedì 04 giugno 2019 ore 17:20

Rifiuti illeciti, il maxi blitz tocca la Toscana

Immagine di repertorio

C'è un imprenditore toscano tra gli arrestati nell'operazione dei carabinieri del Noe in mezza Italia. Tonnellate di rifiuti smaltiti abusivamente



MILANO — Valeva oltre un milione di euro il giro d'affari generato dal traffico illecito di rifiuti scoperto dai carabinieri del Noe di Milano. Venti le persone arrestate, dodici in carcere e otto ai domiciliari: tra loro c'è anche un imprenditore di Volterra. In base a quanto emerso, l'uomo era titolare di una ditta, ora fallita, che si occupava di recupero di rifiuti ferrosi tra Grosseto, Piombino e la Val di Cecina. Le attività illecite che gli sono state contestate, comunque, non sarebbero avvenute in Toscana ma in altre regioni del Nord Italia. 

L'operazione, infatti, riguarda tonnellate di rifiuti provenienti dalla Campania e gestiti in discariche abusive in Lombardia e in Veneto ed è nata da un'altra indagine che a febbraio aveva portato a quindici arresti dopo l'incendio di un deposito di rifiuti a Milano nell'ottobre del 2018. L'operazione ha toccato Lombardia, Veneto, Emilia Romagna, Toscana e Campania.

L'organizzazione, stando a quanto emerso, avrebbe smaltito in modo illecito circa 10mila tonnellate di rifiuti



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Cronaca

Cronaca