Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 16° 
Domani 20° 
Un anno fa? Clicca qui
lunedì 22 ottobre 2018

Cronaca giovedì 09 agosto 2018 ore 16:29

Novecento metri cubi di scarti tessili abusivi

Maxi sequestro in un magazzino pieno di rifiuti privo di qualsiasi misura di sicurezza. Sigilli anche a un impianto di Castiglion Fiorentino



MONTEMURLO — Blitz della polizia provinciale di Prato in un magazzino a Montemurlo dove sono stati trovati 900 metri cubi di scarti tessili. L'edificio, ampio 270 metri quadrati e con un ampio resede, era privo di maniglioni antipanico, estintori e sistemi di sicurezza. Praticamente una bomba in caso di emergenza. Per questo i gestori, due italiani, sono stati denunciati per gestione abusiva di rifiuti e omissione colposa di cautele o difese contro disastri o infortuni sul lavoro

Un altro sequestro, in via preventiva, è stato eseguito a Castiglion Fiorentino. In questo caso si tratta di un impianto di raccolta e recupero dei rifiuti. Gli accertamenti della procura di Arezzo e dei carabinieri forestali hanno portato a ipotizzare che l'autorizzazione all'attività sia stata ottenuta in base a false attestazioni fornite alla pubblica amministrazione. Non solo: da un controllo a campione è anche emerso che parte dei rifiuti è stata conferita da soggetti non autorizzati. Si tratta del terzo impianto che la procura ha chiuso nella zona nell'arco di un paio di mesi. 



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Cronaca