Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 16° 
Domani 20° 
Un anno fa? Clicca qui
domenica 24 marzo 2019

Cronaca mercoledì 12 aprile 2017 ore 18:56

Niente carcere per il superteste del caso Ragusa

Il tribunale di sorveglianza di Firenze ha deciso che Loris Gozi dovrà espiare la pena residua sotto la vigilanza dei servizi sociali



PISA — Loris Gozi, condannato per furto, è anche un testimone chiave del caso di Roberta Ragusa, la donna scomparsa da Gello nel gennaio del 2012 e per la quale il marito Antonio Logli è stato condannato a 20 anni di reclusione con l'accusa di omicidio volontario e distruzione di cadavere.

Il tribunale di sorveglianza di Firenze ha deciso che Loris Gozi non andrà in carcere. L'uomo espierà la pena residua sotto la vigilanza dei servizi sociali. 

"Siamo molto soddisfatti di questo provvedimento - ha commentato l'avvocato di Gozi Antonio Cozza - e ce lo aspettavamo anche in ragione del contributo fondamentale che Gozi ha dato nel caso dell'omicidio Roberta Ragusa. Non meritava assolutamente la detenzione. Pertanto è giusto che continui a rimanere in libertà e a vivere con la propria famiglia".



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Cronaca