Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 16°27° 
Domani 12°20° 
Un anno fa? Clicca qui
mercoledì 18 settembre 2019

Politica giovedì 31 marzo 2016 ore 16:45

"Più incentivi per le fusioni e un gestore unico"

Servizio di Rene' Pierotti

Marras, Mazzeo e Monni del Pd propongono una risoluzione che fissa anche dei quorum nei referendum per unire i Comuni. Tutte le risorse ad Anci



FIRENZE — Tre campi di azione per proiettare la Toscana nel futuro. Incentivi economici per le fusioni dei Comuni, concentrazione di tutte le risorse su Anci superando quindi Upi, Uncem e Legautonomie e creazione di un gestore unico per acqua e rifiuti. 

E' il contenuto di una risoluzione che sarà presentata in consiglio regionale e che è stata illustrata questa mattina da Leonardo Marras, capogruppo Pd in Consiglio regionale, Antonio Mazzeo, vicepresidente regionale del Pd e Monia Monni, vicecapogruppo del Pd in Consiglio regionale. 

Sul fronte delle fusioni il Pd ha fissato nuove regole per i quorum dei referendum di consultazione dei cittadini: per approvare la fusione basterà che 2/3 dei voti della comunità votante siano favorevoli o, in alternativa, che in entrambi i Comuni si raggiunga il 50 per cento più uno dei votanti a favore. 

Per quanto riguarda gli incentivi economici potranno arrivare fino a due milioni di euro dallo stato e 250mila euro per cinque anni dalla Regione.

Nel documento presentato dal Partito democratico un altro punto rilevante è la proposta per creare un gestore unico per l'acqua e i rifiuti

Secondo uno studio condotto da Irpet, citato nella risoluzione del Pd, nei Comuni sotto mille abitanti la gestione dell'ente costa 530 euro pro capite mentre nei Comuni con popolazione tra i 10mila e i 30mila abitanti il costo è di 200 euro. Inoltre dai bilanci consuntivi Irpet ha dedotto che nei Comuni fino a mille abitanti gli amministratori possono decidere che le risorse che possono allocare ammontano a 23 euro pro capite, tra mille e tremila abitanti a 64 euro mentre nei Comuni con popolazione tra 50 e 100mila abitanti la spesa pro capite raggiunge mille euro.



Tag

Italia Viva, Renzi e Vespa prendono il caffè e all'ex premier «sfugge» il nome del nuovo partito

Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Cronaca

Lavoro

Attualità