Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 15° 
Domani 21° 
Un anno fa? Clicca qui
venerdì 19 aprile 2019

Lavoro venerdì 23 dicembre 2016 ore 18:21

Rossi scrive a Poletti per il sostegno al reddito

Il governatore ha sollecitato il ministro del lavori ad attivare un aiuto di 500 euro al mese per quei lavoratori rimasti senza ammortizzatori sociali



FIRENZE — Pur confermando la soddisfazione per il rapido intervento con cui sono stati prorogati gli ammortizzatori sociali in deroga a quei lavoratori che hanno esaurito ogni misura di protezione sociale nelle aree di crisi complessa di Livorno, Piombino, Massa Carrara e sul Monte Amiata, il presidente della Regione Toscana Enrico Rossi ha scritto una lettera al ministro del lavoro, Giuliano Poletti, per chiedergli di mantenere l'impegno di "attivare tutti gli strumenti utili per scongiurare possibili situazioni di tensione sociale",

"Mi riferisco in particolare - prosegue Rossi nella lettera - alla proposta da te avanzata di prevedere un intervento di sostegno al reddito pari a 500 euro mensili per un massimo di 12 mesi per quei lavoratori delle aree di crisi complessa che nel 2016 hanno perso o perderanno ogni ammortizzatore".

Ad oggi sono state presentate 508 domande di mobilità in deroga, delle quali 252 relative alla provincia di Livorno, 188 alla provincia di Massa Carrara, 28 alla provincia di Siena e e 40 alle altre province toscane. Tra queste 352 sono state già pervenute ai competenti uffici della Regione e sono già state evase. 102 hanno decorrenza dell'ammortizzatore nell'anno 2015, 186 nell'anno 2016 e 64 nell'anno 2017.

Va ricordato inoltre che nelle aree di crisi, da gennaio, tutti i disoccupati e gli inoccupati potranno accedere ai voucher formativi.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Attualità

Cronaca