Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 19°23° 
Domani 19°27° 
Un anno fa? Clicca qui
giovedì 22 agosto 2019

Attualità martedì 03 marzo 2015 ore 17:30

Sanità, tagli al personale per 100 milioni

L'assessore Marroni in consiglio regionale fa il punto sulla riforma. Rossi: " Nuove critiche dal centrodestra



FIRENZE — L'assessore ha preso la parola in apertura di seduta del consiglio regionale ed ha spiegato nella sua relazione che "a seguito del processo di riorganizzazione del personale contiamo di ridurre in modo strutturale il costo del personale , oggi di circa 2,5 miliardi di euro, di circa 100 milioni di euro in due anni". 

Quanto alla riorganizzazione e revisione della dotazione di personale, Marroni ha annunciato l'introduzione di " nuovi sistemi di gestione delle risorse umane più moderni, molto più efficaci e aderenti alla realtà di quanto non abbiamo oggi a disposizione che abbiano come scopo anche quello dell'accrescimento e del mantenimento della professionalità delle persone che vengono a lavorare da noi".

"Credo che questa riforma - ha quindi concluso - rappresenti la garanzia per il futuro del nostro servizio sanitario e una grande opportunità per la sanità che sia di tutti, di qualità, pubblica e attenta al cittadino, alla prevenzione e alle persone che ci lavorano".

Parole cui si sono aggiunte anche quelle del presidente Enrico Rossi: "Non possiamo fare fronte ai tagli solo con la spending review, anzi rischiamo di uccidere anche quello che c'è di buono - ha spiegato - I tagli lineari rischiano di far restare tutti insoddisfatti, specie i piccoli ospedali. Se vogliamo mantenere il servizio dobbiamo procedere a una riforma profonda".

"Aumentare le tasse in maniera indifferenziata - ha aggiunto - vorrebbe dire indebolire le imprese e colpire il lavoro, in particolare quello dipendente. Questa non può essere la strada".

Parole che non hanno tuttavia convinto il centrodestra, con Stefano Mugnai (Forza Italia) che è subito passato al contrattacco: "La vostra proposta di legge di riforma del sistema sanitario regionale è un refuso della politica - ha detto - dove si asseriscono verità smentite dalla realtà quotidiana e si fanno passare per tagli alla governance semplici cambi di etichette e di profili contrattuali. Per poi alla fine fare che? Ridurre il personale sanitario e sforbiciare ancora servizi già oggi ridotti all’osso".

Sulla stessa linea anche Giovanni Donzelli (Fdi): "La chiamano una razionalizzazione dei costi, ma in realtà è ben altro: tagliando 2500 tra medici e infermieri in tutta la Toscana, la giunta Rossi va a incidere la carne viva del sistema sanitario, mantenendo però sprechi immobiliari e dirigenti raccomandati”.

Enrico Rossi - video
Stefano Mugnai - video


Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Cronaca

Attualità