Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 10° 
Domani 11° 
Un anno fa? Clicca qui
martedì 19 novembre 2019

Cronaca giovedì 02 aprile 2015 ore 12:47

Tangenti, ai domiciliari altri due imprenditori

Sono accusati di corruzione in concorso con l'ex manager Incalza e le altre persone arrestate nell'ambito dell'inchiesta sulle grandi opere



ROMA — Insieme ad Incalza sono finite in carcere il 16 marzo scorso altre 3 persone, fra cui il collaboratore del top manager Sandro Pacella e l'imprenditore Stefano Perotti.

I due imprenditori finiti agli arresti domiciliari oggi sono invece Salvatore Adorisio e Angelantonio Pica, rispettivamente presidente e amministratore delegato della Green Field System, società che, secondo gli inquirenti, sarebbe nata - riferisce l'agenzia Ansa - per "mediare le operazioni corruttive messe a punto fra Perotti, Incalza e Pacella e Perotti, con erogazioni di denaro a favore di questi ultimi due".

Come contropartita, a Perotti sarebbero stati garantiti incarichi di direzione lavori per numerose grandi opere infrastrutturali rientranti nella competenza della Unità Tecnica di Missione Grandi Opere del Ministero delle Infrastrutture, di cui Incalza era responsabile.

Al centro dell'inchiesta, i lavori per la realizzazione di una stazione sotterranea e di un tunnel per l'alta velocità ferroviaria a Firenze.



Tag

Bologna, rubano bancomat alle Poste e intascano un milione: 3 arresti

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità