Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:35 METEO:FIRENZE9°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
lunedì 30 gennaio 2023
Tutti i titoli:
corriere tv
I consigli estetici di De Luca a Bonaccini: «Lo voto, ma spunti quella barba e si tolga gli occhiali a goccia»

Attualità martedì 08 settembre 2015 ore 14:34

Anci "Vigliacco minacciare sindaci accoglienti"

Lo afferma il sindaco di Prato e delegato Anci all'immigrazione, Matteo Biffoni, dopo i recenti fatti di cui sono stati vittime alcuni sindaci toscani



FIRENZE — "Le minacce ai sindaci che danno la propria disponibilità ad accogliere i profughi sono un atto vigliacco, che deve essere condannato senza se e senza ma".  "Il modello dell'accoglienza diffusa che fa della Toscana un modello per far fronte all'emergenza è possibile davanti ai grandi numeri - spiega Matteo Biffoni - soltanto se ognuno fa la propria parte, come ha fatto il sindaco di Fivizzano Paolo Grassi, che è andato avanti a testa alta nello svolgere il proprio dovere di primo cittadino nonostante le minacce. L'Italia - prosegue il delegato Anci - è un Paese democratico che non accetta muri o fili spinati, ma che si rende disponibile all'accoglienza: in quanto pratica complessa, difficile, delicata, l'Anci e il Governo hanno sempre dibattuto delle problematiche che i Sindaci si trovano ad affrontare nel gestire il complicato fenomeno degli sbarchi sulle nostre coste; e mentre il mondo inorridisce davanti alle dure immagini di dolore di chi fugge dal proprio Paese, qualcuno incita all'odio con minacce a chi sta lavorando con grande responsabilità". 

Quanto è accaduto a Fivizzano, prosegue Biffoni, "è un episodio ma non è un caso isolato e per questo non è da sottovalutare. Anci esprime la propria solidarietà a tutti i Sindaci che in questi mesi stanno collaborando al piano nazionale di accoglienza per non lasciare soli i cittadini delle città costiere, che ogni giorno - conclude Biffoni - vedono attraccare sulle banchine dei porti donne, uomini e bambini in cerca di un futuro".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno