Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 00:04 METEO:FIRENZE14°26°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
lunedì 10 maggio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Treviso, incidente deltaplano: il video della tragedia

Attualità domenica 19 aprile 2020 ore 09:00

Mandò: "Così ho lottato contro il coronavirus"

Massimo Mandò

Il dirigente del 118 contagiato dal Covid racconta la malattia: "Colpisce il corpo e la mente, sembrava che un tir mi passasse continuamente addosso"



AREZZO — Ha scoperto di essere stato contagiato dal Covid-19 il 13 Marzo scorso, adesso è in attesa dell'esito del secondo tampone per poter essere dichiarato guarito e tornare in prima linea. Stiamo parlando di Massimo Mandò, il responsabile del 118 provinciale di Arezzo, che ha accettato di raccontare i giorni più bui della malattia.

"E' una bruttissima esperienza - ha detto Mandò - Sembrava che un tir mi passasse continuamente addosso. Febbre alta che non scende, dolori allucinanti alle gambe, ai muscoli, a tutto il corpo. Non riuscivo a dormire, nemmeno di notte".

Il responsabile del 188 ha ringraziato i "suoi ragazzi" che, instancabilmente, continuano a portare assistenza in ogni angolo della provincia e ricorda come in certi momenti non era in grado neppure di comunicare con loro.

"Questa malattia fiacca nel fisico e nella mente - ha spiegato - Ci sono stati giorni che non riuscivo neppure a parlare. Quella sensazione di non poter respirare è qualcosa di sconvolgente".

Per fortuna il peggio è passato, per la sua salute.

"Ma l'emergenza sanitaria non è ancora finita - ha dichiarato - Raccomando a tutti di stare in casa, usare la mascherina, lavarsi le mani spesso e rispettare le regole. Credetemi, prendere questa malattia è una cosa bruttissima, qualcosa da non augurare neppure al peggior nemico".

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Drammatico incidente verso le 12,30 sulla Perugia-Bettolle dopo Foiano. L'uomo è morto subito, la donna nel pomeriggio all'ospedale di Siena
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Salvatore Calleri

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Attualità

Attualità