Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 21:00 METEO:FIRENZE18°36°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
sabato 02 luglio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Boris Johnson si spaventa al saluto di Erdogan e gli sposta la mano

Cronaca giovedì 31 marzo 2016 ore 09:10

Mistero della macchia di sangue in via Garibaldi

Sangue all'interno di un palazzo in via Garibaldi ad Arezzo, a due passi da piazza Sant'Agostino. Il caso ancira è un mistero. Accertamenti della polizia scientifica



AREZZO — Potrebbe esserci una lite alla base del misterioso rinvenimento di una grossa chiazza di sangue nelle scale al primo e secondo piano di un palazzo in via Garibaldi, a due passi da piazza Sant'Agostino. La scoperta è avvenuta ieri mattina da un’assistente del dentista che ha uno studio nell'edificio. Dopo l’allarme, sul posto sono giunti subito gli agenti della squadra mobile della questura di Arezzo che si sono trovati davanti ad un giallo da risolvere. Infatti, considerata l’enorme chiazza di sangue, gli agenti hanno subito verificato se qualche persona ferita si fosse recata in ospedale nella notte. La risposta è stata negativa: non ci sono feriti ricoverati o che si sono fatti medicare al pronto soccorso. Pare però che il portone d’ingresso sia stato forzato. Le indagini proseguono con gli accertamenti della polizia scientifica.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Ti potrebbe interessare anche:

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
L'uomo, 58 anni, nella manovra è finito a terra ed è deceduto sul colpo. Vani i soccorsi. Il pedone, 15 anni, non ha riportato conseguenze di rilievo
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Cronaca