Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 12° 
Domani 10°14° 
Un anno fa? Clicca qui
lunedì 27 gennaio 2020

Cronaca martedì 15 agosto 2017 ore 11:37

Cade in montagna, chiede aiuto poi il silenzio

Apprensione per una turista di Sesto Fiorentino scomparsa sulle Dolomiti di Zoldo. Ha comunicato di essersi fatta male poi il cellulare si è spento



BELLUNO — Le ricerche sono iniziate subito dopo che ieri, nel pomeriggio, la donna di Sesto Fiorentino in gita sulle Dolomiti di Zoldo ha detto al 118 di essersi fatta male alle braccia e di non potersi più muovere. 

La turista era partita intorno alle 10.30, intenzionata a raggiungere Forcella Tovanella e rientrare. Alcuni escursionisti l'hanno incrociata tra le 13 e le 13.30 quando le mancavano circa venti minuti al raggiungimento della meta. Poi, alle 13.40, a un'amica raggiunta al telefono ha detto di essere sulla via del ritorno. Quindi la chiamata al Suem e la richiesta di aiuto: ai soccorritori non ha saputo dare indicazioni sulla propria posizione. Poi la linea ècaduta e il cellulare è diventato muto. 

L'elicottero del Suem di Pieve di Cadore si è alzato in volo per sorvolare i due ghiaioni sotto la forcella e tutti i canali attorno, mentre le squadre a piedi hanno percorso a piedi sentieri e zone boscate. L'unità cinofila molecolare, arrivata in forcella, è scesa verso il Rifugio Bosconero. Stamattina le ricerche sono ripartire con l'elicottero dell'Air service center convenzionato con il Soccorso Alpino e i soccorritori a bordo. Alle operazioni partecipano il Soccorso alpino di Valle di Zoldo, Longarone, San Vito di Cadore, i militari del Sagf di Auronzo e i vigili del fuoco.



Tag

Regionali, Borgonzoni padre: 'Non mi dispiace per mia figlia'

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Attualità

Cronaca