Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:05 METEO:FIRENZE24°36°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
martedì 28 giugno 2022

RACCONTI E RIMEDI — il Blog di Ciro Vestita

Ciro Vestita

Medico fitoterapeuta, è docente in Nutrizione umana e fitoterapia all'Università di Pisa. È consulente per Rai Uno per i programmi "Porta a Porta", "Linea Verde", "Buongiorno Benessere"e "Uno Mattina." Tra i suoi libri: "La farmacia e la dispensa del buon Dio."

Motori, anguria ed energia

di Ciro Vestita - mercoledì 09 febbraio 2022 ore 07:30

La nascita della automobile e' spesso stata legata a figure femminile; nel 1885 l'ingegnere tedesco Karl Benz costruisce la prima auto con motore a scoppio; nessuno purtroppo ne comprende l'importanza e questa vettura rimane lettera morta per 5 anni finche' la moglie di Karl fece con essa un giro propagandistico di ben 100 km attirando l'attenzione della famosa officina Daimler; da li a poco nasce la Daimler -Benz che inizio' a produrre in serie pregiate vetture con il nome di Mercedes in onore della figlia di Daimler che aveva sposato una nobile spagnola.

Nel contempo a Milano un ingegnere napoletano Nicola Romeo compra l'ALFA (acronimo di Anonima Lombarda Fabbricazione Auto) iniziando a produrre vetture sportive; nacque cosi' l'Alfa Romeo la cui prima vettura( ovviamente in onore di Shakespeare) fu la Giulietta.

Lo sviluppo delle case automobilistiche ebbe ben presto una crescita logaritmica e di pari passo anche le gare; la più antica competizione fu la Targa Florio fortemente voluta dalla Baronessa Florio di nobile stirpe siciliana.

Con le gare nacquero anche gli eroi e da eroe fu trattato Manuel Fangio quando nel 58 arrivo' a Cuba invitato dal dittatore Fulgenzio Batista cui la poltrona traballava sempre di più. I media di tutto il mondo consideravano Batista un incapace ed un corrotto e decise quindi, il buon Fulgenzio, di rifarsi una immagine invitando a Cuba l'idolo del momento, il pilota argentino Manuel Fangio già cinque volte campione mondiale di formula 1.

Il giovane Manuel accettò volentieri l'invito; Cuba in quel momento era un paradiso di divertimenti ma, ahimè, appena arrivato all'Hotel Lincoln, a riceverlo non furono ballerine e majorette ma una pistola puntata alla tempia, gentile accoglienza del rivoluzionario Fidel Castro.

Passo' una notte in prigione fra incubi e rimorsi per avere accettato con leggerezza questo invito. Ma, fortunatamente, Fidel era una volpe e giro' a suo favore l'arrivo del pluricampione. Invito' tutta la stampa e, abbracciando Fangio davanti ai fotografi, spiegò a mezzo mondo la sua magnanimità e il suo programma comunista.

In poche ore lo sconosciuto Fidel divento' famoso in tutto il mondo.

Manuel e Castro rimasero amici; famose le loro chiacchierate sulle potenti auto da corsa e quando Fidel chiese se era vero che un po' di Tequila dava coraggio nelle corse, il pilota rispose che da quando correva non aveva mai bevuto alcolici ma solo succo di anguria. 

E non c'e da meravigliarsi l'anguria andrebbe mangiata a tonnellate; è energizzante, diuretica, depurativa, adatta a tutti soprattutto agli sportivi.

Ciro Vestita

Articoli dal Blog “Racconti e rimedi” di Ciro Vestita