Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:10 METEO:FIRENZE19°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
sabato 15 maggio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Draghi: «Senza figli l'Italia è destinata a scomparire, aiutare le coppie prioritario»

Attualità martedì 28 giugno 2016 ore 15:10

Nasce la rete italiana di informatori ambientali

Sono i cittadini-scienziati di Tavarnelle coordinati da un team di livello mondiale. I cittadini effettueranno campionature e raccoglieranno dati



TAVARNELLE VAL DI PESA — Piccoli grandi cervelli di campagna, tutt'altro che in fuga, fanno il loro ingresso nella community mondiale sul monitoraggio ambientale con l'obiettivo di offrire il loro contributo alla scienza attraverso l'adesione a progetti di ricerca condotti da un team di biologi e chimici ed esperti di biotecnologie. La giunta Baroncelli avvia la sperimentazione, attivata in collaborazione con il Dipartimento di Biotecnologie, Chimica e Farmacia dell'Università di Siena, e promuove la formazione di un primo nucleo di Science Citizen nella frazione di Sambuca Val di Pesa, frazione del territorio tavarnellino attraversata dal fiume Pesa. Ai quindici cittadini che hanno aderito al progetto è affidato il compito di valutare la qualità delle acque dolci del territorio e osservare gli ecosistemi acquatici. 

"Avvalendosi di un apposito kit fornito dal Comune – spiega l'assessore all'ambiente Marco Rustioni - i cittadini-scienziati potranno effettuare prelievi e campionature e, grazie all'utilizzo di nuove tecniche per il rilevamento, la visualizzazione, la trasmissione e l'elaborazione di dati, saranno in grado di di raccogliere e ottenere un vastissimo volume di dati che in una fase successiva potranno trasmettere ad un database centralizzato con un approccio dinamico e interattivo fra i vari soggetti coinvolti".

Il progetto si chiama FreshWater Watch è un'iniziativa di EarthWatch Institute, organizzazione internazionale che mette in relazione i cittadini con la scienza e la natura. 

Nei prossimi giorni ai volontari per il monitoraggio, suddivisi in gruppi di campionamento, saranno distribuiti i kit di campionamento che comprendono complessivamente dieci test, cinque per i nitrati e cinque per i fosfati, un tubo per la misura della torbidità, un paio di guanti in nitrile, una provetta per i campioni. I partecipanti sceglieranno specchi d'acqua da monitorare per almeno un anno e riceveranno un orientamento specifico da parte del responsabile scientifico con un test di comprensione finale. I risultati del monitoraggio dovranno essere annotati su una scheda tecnica specifica. 

Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
La data di inizio prevista è il 17 Maggio. Anche la Toscana reclama le dosi di AstraZeneca non utilizzate da altre regioni
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Alfredo De Girolamo e Enrico Catassi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Cronaca