Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:00 METEO:FIRENZE12°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
mercoledì 19 gennaio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Scuola, Bianchi: «Il 93,4% delle classi è in presenza»

Cronaca venerdì 29 ottobre 2021 ore 19:30

Uccise la compagna in un parcheggio, prima sentenza

omicidio, autorità portano via la salma

La donna fu freddata con 2 colpi di pistola. L'omicida è stato condannato a 15 anni e 2 mesi di carcere. E' cresciuto nella comunità del Forteto



CUNEO — Quel giorno di Maggio 2020 era partito da Firenze e aveva raggiunto Cuneo dove aveva freddato la compagna Mihaela Apostolides, 43 anni, con due colpi di pistola. Poi chiamò lui stesso le forze dell'ordine per consegnarsi. 

Il delitto avvenne nel parcheggio di un centro commerciale. Oggi Francesco Borgheresi, fiorentino, 42 anni, ex caporal maggiore degli alpini, è stato condannato a 15 anni e 2 mesi per omicidio volontario e porto d'armi al termine di un processo celebrato con rito abbreviato.

A emettere la sentenza, il giudice Cristina Gaveglio dopo una camera di consiglio durata un'ora. La procura aveva chiesto una pena più severa: 27 anni di detenzione - ridotti a 18 grazie al rito abbreviato - e un risarcimento previsionale di 70mila euro a favore delle sorelle della vittima, di origine romena.

Francesco Borgheresi è nato nella comunità del Forteto di Vicchio del Mugello, la comunità al centro di una terribile vicenda di abusi e violenze su minori culminata nella condanna in via definitiva a 14 anni di carcere del fondatore Rodolfo Fiesoli e in altre condanne per maltrattamenti e abusi a carico di una quindicina di suoi collaboratori. Borgheresi ha fatto parte dell'associazione delle vittime del Forteto.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
L'impatto contro il muro è stato troppo violento e il conducente della vettura non ce l'ha fatta malgrado i tentativi di rianimazione dei soccorritori
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Ciro Vestita

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Lavoro

Attualità

Cronaca

Cronaca