Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 17°18° 
Domani 17°29° 
Un anno fa? Clicca qui
sabato 24 agosto 2019

Attualità mercoledì 13 febbraio 2019 ore 16:19

I Galilei dei terzo millennio? Sono di San Miniato

Il murale dedicato a Galileo Galiei da Ozmo (Pisa)

Gli unici tre studenti toscani in gara alle Olimpiadi italiane di astronomia sono del Sacchetti di San Miniato Basso. Domani la gara interregionale



SAN MINIATO — Ci saranno tre ragazzi sanminiatesi, gli unici toscani, alla gara interregionale delle Olimpiadi italiane di astronomia che si svolgerà domani (14 febbraio) a Bologna. Angelica Cerelli, Mattia Salani e Norberto Terreni della classe 3E della scuola secondaria di primo grado di San Miniato Basso dell'Istituto Comprensivo “Sacchetti”, sono i tre partecipanti che saranno accompagnati dalla professoressa Barbara Finato.

Le selezioni sono state molto dure: le giurie delle 10 sedi interregionali (Bologna, Cagliari, Catania, Milano, Napoli, Reggio Calabria, Roma, Teramo, Torino e Trieste) hanno selezionati studenti provenienti da 235 scuole italiane che hanno partecipato alla XVII edizione delle Olimpiadi italiane di astronomia. Dagli 8390 iscritti alla preselezione che si è svolta il 4 dicembre scorso, sono stati selezionati un totale di 875 studenti (260 per la categoria Junior 1, 307 per la categoria Junior 2 e 308 per la categoria Senior), dichiarati ammessi alla gara interregionale 2019. E tra di loro, gli unici tre rappresentanti toscani sono proprio gli studenti dell'Istituto “Sacchetti” che adesso dovranno cimentarsi in una prova che richiede conoscenze di astronomia, fisica e matematica.

“Un grande in bocca al lupo ai nostri tre ragazzi che hanno raggiunto un traguardo straordinario – ha commentato il sindaco Vittorio Gabbanini -. Raggiungere la gara interregionale partendo da una preselezione che vedeva competere quasi 8400 studenti provenienti da tutta Italia, è davvero un bellissimo successo. E sapere che saranno loro a tenere alta la bandiera della Toscana mi riempie di orgoglio. Desidero complimentarmi con l'insegnante e con i dirigenti scolastici per la promozione di un progetto così importante, e farò il tifo per i nostri ragazzi che per me comunque hanno già vinto”.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Cronaca

Attualità