Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:20 METEO:FIRENZE16°26°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
martedì 04 ottobre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Dentro Bakhmut deserta, tra colpi di artiglieria e carri armati. Qui il centro della battaglia per il Donbass

Attualità martedì 08 gennaio 2019 ore 13:50

Moby si occuperà anche di bunkeraggio

Moby Wonder

La società di trasporti marittimi investirà anche in attività di rifornimento carburanti. La notizia è stata anticipata da Achille Onorato



MILANO — Moby intende ampliare le sue attività. Oltre a quelle già annunciate nel 2018, come quella di entrare nel settore crociere e di aprire una nuova rotta  verso la Corsica, arriva un'altra novità per il 2019.

Infatti la notizia è stata anticipata nella lettera di fine anno che l’amministratore delegato della società, Achille Onorato, ha inviato ai dipendenti. 

Achille Onorato, amministratore delegato di Moby

Come si apprende da un articolo pubblicato ieri, 7 Gennaio, sul Ship2Shore, magazine on line di economia del mare e dei trasporti, Onorato avrebbe sottolineato che “il 2018 è stato e sarà ricordato come uno degli anni più difficili ma anche come uno dei più importanti nella storia della compagnia”, e poi avrebbe citato “il programma triennale di nove new building fra traghetti passeggeri, navi merci e rimorchiatori”.

L'amministratore delegato ha inoltre scritto, sempre secondo quanto riportato da Ship2Shore, che nel 2018 la Moby ha investito in terminal, agenzie marittime e che a breve investirà in società di bunkeraggio, per “offrire un servizio migliore ai nostri clienti aumentando nel contempo la nostra competitività”.

Le attività di bunkeraggio ovvero del rifornimento a bordo delle navi risultano quindi fondamentali ma sono anche quelle che incidono profondamente sui costi del servizio.

Secondo quanto si legge ancora su Ship2Shore, Onorato nella sua comunicazione avrebbe parlato di offrire breve un servizio di bunkeraggio. “Dobbiamo sempre tutti ricordarci che il bunker è il nostro primo nemico, è la variabile impazzita del nostro settore. […] Ogni litro (di carburante, ndr) conta e il comando nave e gli ispettori devono essere con il dipartimento energy saving ossessionati dai consumi”, avrebbe scritto l'amministratore delegato ai suoi dipendenti.

C'è  ancora da chiarire la partita della fusione tra Moby e Cin (ex Tirrenia) sulla quale però i vertici di Moby si sono detti fiduciosi.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
A scoprire i corpi dei due, fiorentini, sono stati i carabinieri a seguito dell'allarme lanciato da una donna che non riusciva a contattarli
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Monitor Consiglio

Cronaca

Attualità

Cronaca