Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:10 METEO:FIRENZE19°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
sabato 15 maggio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Draghi: «Senza figli l'Italia è destinata a scomparire, aiutare le coppie prioritario»

Attualità mercoledì 23 settembre 2020 ore 12:48

Casi di scabbia fra il personale dell'ospedale

ospedale di Portoferraio
Ospedale di Portoferraio

Lo rende noto l'Asl che spiega che i dipendenti in questione sono stati allontanati dal lavoro per poi procedere con le operazioni di sanificazione



PORTOFERRAIO — Nella medicina dell'ospedale di Portoferraio alcuni operatori, tra infermieri ed operatori socio-sanitari, sono stati colpiti nei giorni scorsi da scabbia.

Lo fa sapere l'Asl Toscana nord ovest in una nota in cui spiega che a contagiare operatori ed infermieri è stata una paziente affetta da varie patologie, una delle quali si è sovrapposta alla scabbia impedendone di fatto il riconoscimento immediato; la ritardata diagnosi e l'alta infettività della forma di scabbia da cui era affetta la paziente hanno lasciato tempo perché venissero contagiati più operatori nonostante l’applicazione delle misure standard e da contatto da parte degli stessi.

Dall'Asl inoltre spiegano che una volta riconosciuta l’infezione è stata effettuata un'accurata sanificazione di tutti gli ambienti di lavoro, trattamento degli “effetti letterecci” e via dicendo. Sono stati attivati il flusso informativo per la notifica e la comunicazione Inail e contestualmente è stata attivata la sorveglianza con trattamento e allontanamento dal lavoro degli operatori interessati. Un operatore è già rientrato al lavoro, gli altri rientreranno entro la prossima settimana o appena finiti i trattamenti. In sintesi tutti i percorsi previsti sono stati attuati per ciascun operatore.

La scabbia, spiegano inoltre dall'Asl, come ricorda il Ministero della Salute, è una patologia curabile con farmaci efficaci ed a basso costo. I casi di scabbia sono molto frequenti, non solo nei pazienti ricoverati ma anche in coloro che vanno semplicemente a farsi visitare. Nell’ultimo decennio in Italia si è riscontrato un aumento dei casi, anche nei bambini, in cui la scabbia si manifesta sotto forma di vescicole ed in generale il sintomo più comune è il prurito.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
La data di inizio prevista è il 17 Maggio. Anche la Toscana reclama le dosi di AstraZeneca non utilizzate da altre regioni
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Alfredo De Girolamo e Enrico Catassi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Cronaca