Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 07:00 METEO:FIRENZE24°36°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
domenica 21 luglio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Pecco Bagnaia sposa Domizia, le nozze a Pesaro con tanti amici vip
Pecco Bagnaia sposa Domizia, le nozze a Pesaro con tanti amici vip

Imprese & Professioni sabato 17 giugno 2023 ore 07:35

​Snorkeling e diving: dove praticare sport acquatici all’isola d’Elba

L'isola d’Elba è senz’altro tra le migliori mete per praticare questi sport acquatici



ELBA — L’isola d’Elba attira ogni anno turisti appassionati di attività sportive all’aria aperta e a contatto con l’acqua. Questo grazie alle tantissime meraviglie naturalistiche che caratterizzano l’isola, a partire da un mare con acque cristalline in cui sono nascosti straordinari ecosistemi e affascinanti relitti da scoprire. Se anche tu sei un appassionato di attività come lo snorkeling e il diving, o se vuoi sperimentare una vacanza all’insegna della scoperta, l’isola d’Elba è senz’altro tra le migliori mete per praticare questi sport. Perciò prenota online i traghetti della Sardinia Corsica Ferries per l'isola d'Elba al miglior prezzo e concediti un’esperienza indimenticabile. Il diving e lo snorkeling sono gli sport acquatici più amati sull’isola d’Elba e in questo articolo vogliamo dare tutti i suggerimenti sui posti migliori per praticarli, ma prima vediamo qualche consiglio per arrivare ben preparati.

Come praticare sport acquatici sull’isola d’Elba?

Per chi vuole praticare diving, è bene che si rivolga a guide turistiche esperte con cui organizzare le escursioni. Molte delle informazioni che questi professionisti forniscono serviranno per restare in sicurezza durante le immersioni. In questi centri è anche possibile noleggiare le bombole di ossigeno, o di ricaricarle. Per raggiungere i punti di interesse è possibile utilizzare gli spostamenti in barca accompagnati dalle guide.

Se invece si vuole sperimentare lo snorkeling, servirà un equipaggiamento più semplice, ma comunque completo di ogni pezzo. La maschera deve cingere perfettamente il viso per non far entrare l’acqua, mentre le pinne devono essere comode e lo snorkel delle dimensioni adeguate al corpo. Non bisogna dimenticare di indossare una muta o un giubbotto da snorkeling per proteggersi dai raggi solari. Quest’ultimo è anche comodo per galleggiare in sicurezza nell’acqua.

Diving sull’isola d’Elba

Il diving prevede immersioni in mare fino in profondità, con l’utilizzo dell’apposita attrezzatura tecnica. Questo sport acquatico permette di scoprire e osservare tutte le bellezze dei fondali, dall’ecosistema naturale ai relitti storici. Ecco i punti di immersioni più amati dell’isola d’Elba:

  • Località Marciana Marina: qui è possibile immergersi fino a 70 metri e ammirare uno dei più importanti relitti militari dell’isola, ovvero il Relitto del Santa Rita. Questo appartiene a un mercantile del 1908 affondato durante la II Guerra Mondiale;
  • Scoglio della Triglia: a Marina di Campo è presente lo Scoglio della triglia dal quale è possibile immergersi per osservare la statua della Madonna, un’immersione alla portata di tutti i livelli, in quanto la statua è posta a 15 metri di profondità. Qui si può osservare una grande varietà di pesci dell’isola d’Elba;
  • Acque dello Scoglietto: a Portoferraio, nella zona a tutela biologica vicino la spiaggia delle Ghiaie, è possibile immergersi fino a 20 metri nell’acqua e ammirare la grande varietà di fauna e flora che costituiscono l’ecosistema marino dell’isola d’Elba.

Snorkeling sull’isola d’Elba

A differenza del diving, lo snorkeling prevende il nuoto a pelo dell’acqua muniti di maschera e boccaglio per ammirare lo spettacolo della fauna e flora marina, avvicinandosi in punti strategici di osservazione. I fondali che caratterizzano l’isola d’Elba sono perfetti per praticare questa attività e i punti più interessanti sono:

  • Capo Fonza, nei pressi delle affascinanti grotte della secca;
  • Capo Calamita, dove gli scogli regalano la vista di tantissime margherite di mare;
  • Capo Sant’Andrea, nella cui omonima baia è possibile immergersi e ammirare un vero e proprio paradiso marino, dove spicca la posidonia, una pianta acquatica tipica del posto;
  • Punta Cannelle, dove si possono vedere meravigliosi coralli e gorgonie rosse.

Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Ti potrebbe interessare anche:

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno