Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 12:35 METEO:FIRENZE15°24°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
martedì 04 ottobre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Corea del Nord lancia missile verso il Giappone: le sirene d'allarme a Misawa

Attualità mercoledì 17 gennaio 2018 ore 16:05

A Empoli la Medaglia d'oro al merito civile

E' stato il minisitro dell'interno Marco Minniti a consegnare la prestigiosa onorificenza, conferita alla città dal Presidente della Repubblica



EMPOLI — Palazzo delle Esposizioni gremito per l'attesa consegna alla città di Empoli della Medaglia d'oro al merito civile, per il valoroso comportamento tenuto dalla popolazione durante la Resistenza.

La medaglia è stata appuntata al gonfalone dal responsabile del Viminale, Marco Minniti.

“La collettività locale - questa la motivazione declamata dal ministro -, distintasi per la fiera opposizione al regime, subiva, con eroico coraggio, soprusi, violenze e devastazioni nelle sedi dei sindacati, nelle case del popolo e nelle cooperative. Dopo l’armistizio partecipava, con la formazione di gruppi partigiani, alla guerra di Liberazione, subendo pesanti bombardamenti e feroci rappresaglie, sopportando altresì la perdita di numerose vite umane e l’invio al confino politico di centinaia di concittadini. Luminoso esempio di incrollabile fermezza ed amor patrio, sorretti da una profonda fede nei più nobili ideali di libertà e democrazia. 1943-1944”.

"Difficile davvero descrivere l'emozione di questa mattina - ha commentato la prima cittadina Brenda Barnini -. A Empoli oggi è arrivata la primavera, quella bella. Fatta di libertà e democrazia, di storia e dei nostri eroi: partigiani, volontari della guerra di Liberazione, ex deportati. Dopo 70 anni dal vostro sacrificio finalmente il nostro Gonfalone è stato insignito con la medaglia d'oro al merito civile. Grazie al Presidente della Repubblica, al Ministro Marco Minniti per essere venuto a consegnarla, grazie a Dario Parrini e Luca Lotti per aver sostenuto la richiesta dell'amministrazione. Questa giornata la ricorderemo e la racconteremo per trasmettere ancora il testimone della memoria".

Il sindaco ha fornito anche dei numeri che ben evidenziano il sacrificio ‘concesso’ da Empoli per la Liberazione: "Sono davvero numeri impressionanti quelli dei nostri concittadini: quasi 300 sentenziati dal Tribunale Speciale condannati a 777 anni di carcere e 365 anni di confino, 56 deportati nei campi di sterminio nazisti e 116 in totale con i Comuni di Vinci, Capraia e Limite, Montelupo, Cerreto Guidi e Fucecchio, 510 volontari partiti il 12 febbraio del 1945 per la Guerra di Liberazione, 29 civili fucilati per rappresaglia in Piazza Ferrucci, 148 morti per le incursioni aree".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
A scoprire i corpi dei due, fiorentini, sono stati i carabinieri a seguito dell'allarme lanciato da una donna che non riusciva a contattarli
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Cronaca