Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 11:09 METEO:FIRENZE13°22°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
sabato 08 maggio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Aliseo, «I libici hanno sparato sul peschereccio per uccidere»

Attualità venerdì 11 novembre 2016 ore 19:10

Ferrovie, piano di investimenti per 230 milioni

Treni più moderni, capienti e veloci e marciapiedi rialzati in tutte le stazioni. I Convogli elettrici manderanno in pensione quelli a diesel



CASTELFIORENTINO — Raddoppio delle linee, nuove infrastrutture per la elettrificazione, incremento dei treni e abbattimento delle barriere architettoniche. Grazie ad un piano di investimenti di 230 milioni di euro si preannuncia una vera e propria rivoluzione del trasporto ferroviario sulla linea Empoli-Siena ed Empoli-Firenze, un salto di qualità che consentirà agli utenti di raggiungere in modo più rapido Firenze, Siena e Pisa.

Il piano degli interventi è stato presentato oggi pomeriggio a Castelfiorentino dall’Amministratore delegato di Rfi  Maurizio Gentile, da  Luca Lotti (Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei Ministri), dalla Senatrice Laura Cantini, da Brenda Barnini (Vicepresidente della Città Metropolitana di Firenze), e da Alessio Falorni (Sindaco delegato alle Infrastrutture e Trasporti per l’Unione dei Comuni Circondario Empolese Valdelsa). Erano presenti anche Angela Dondoli (Funzionario Regione Toscana), e i sindaci dell'Empolese Valdelsa.

In particolare, gli investimenti serviranno a raddoppiare la frequenza delle corse tra Empoli e Granaiolo (linea Empoli-Siena), passando da un treno ogni ora a uno ogni mezz’ora. Contestualmente, la doppia linea permetterà di migliorare la puntualità dei treni veloci Firenze-Siena, e di rendere più rapidi tutti i collegamenti, grazie all’infrastruttura della elettrificazione.        

Sarà potenziata la stazione di Empoli: sono previsti interventi di tipo tecnologico, una nuova disposizione degli scambi allo scopo di diminuire interferenze tra treni diversi (linea Firenze-Siena), e infine nuovi marciapiedi più alti per rendere i treni pienamente accessibili anche alle persone disabili. Nel prossimo triennio saranno infatti rialzati i marciapiedi nelle stazioni di Empoli, Castelfiorentino, Certaldo, Montelupo Fiorentino, Poggibonsi, Ponte a Elsa e Signa

Grazie all’intervento di elettrificazione sulla tratta Empoli-Siena, sarà  possibile combinare la capienza alla velocità. I treni elettrici sostituiranno gradualmente le vecchie locomotive diesel negli orari a forte domanda, garantendo così una maggiore velocità e un servizio migliore.

Il quadruplicamento tratta Empoli-Montelupo (Samminiatello) consentirà di avere percorsi separati per i treni veloci e i treni lenti, migliorando la puntualità e incrementando complessivamente i treni sulla tratta Empoli-Firenze.

.Una volta ultimati gli interventi (e secondo quanto previsto dall’accordo quadro Rfi Regione Toscana) dalla stazione di Empoli andranno a regime: 3 treni veloci ogni ora diretti per Firenze, un treno veloce ogni ora per Pisa-La Spezia, un treno veloce ogni ora per Pisa-Livorno, un treno veloce ogni ora per Siena.

L’incremento maggiore sarà per i treni metropolitani. Da Empoli, ci saranno infatti 3 treni metropolitani ogni ora per Firenze, ovvero il triplo rispetto ad oggi, due treni metropolitani ogni ora per Poggibonsi (il doppio rispetto ad oggi) e un treno metropolitano ogni ora per Pisa (il doppio rispetto ad oggi).

“Da oltre 20 anni - osserva la senatrice Laura Cantini - sappiamo che è necessario il raddoppio, per poter superare i grossi problemi legati alla fruibilità della linea che mettono a dura prova i viaggiatori (tanti e in crescita) che quotidianamente si servono del treno per andare a lavoro, a scuola, a visitare le città d'arte”.

“Il Governo - afferma il Sottosegretario Luca Lotti - è impegnato fortemente a rilanciare il piano degli investimenti pubblici come elemento fondamentale per lo sviluppo e la ripresa economica del Paese. In questi giorni concretizziamo i nostri sforzi portando le risorse finanziarie necessarie per l'ammodernamento delle infrastrutture Toscane in particolare per l'area metropolitana di Firenze. Oggi Governo e Comuni sono seduti allo stesso tavolo per dare, dopo molti anni, risposte concrete ai cittadini e alle realtà produttive di questo territorio. Vi presentiamo non un idea di rete ferroviaria ma un progetto organico e concreto con l'indicazione dei tempi e delle risorse economiche già disponibili e in corso di stanziamento. Una serie di interventi che andranno in maniera reale a migliorare la vita dei nostri cittadini”.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il cadavere di un uomo è stato rinvenuto nei pressi della stazione di Empoli in un edificio dismesso. Indagini in corso da parte della polizia
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicolò Stella

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità