comscore
Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 20°35° 
Domani 20°34° 
Un anno fa? Clicca qui
Toscana Media News - Giornale Online
martedì 11 agosto 2020
corriere tv
Foggia, assalto a portavalori: il fumo avvolge l'A14

Cronaca mercoledì 11 dicembre 2019 ore 18:00

Muro crollato, segnalazioni già nel mese di agosto

foto facebook Comune di Montelupo Fiorentino

Erano già stati effettuati sopralluoghi al muro crollato ieri sera, ma non erano emerse criticità. Il sindaco:"Poteva andare molto peggio"



MONTELUPO FIORENTINO — Quattordici persone fuori casa, cinque nuclei familiari che hanno trovato sistemazione da parenti o amici o ai quali il Comune ha offerto soluzioni temporanee. E il sindaco di Montelupo Paolo Masetti che dice "E' una fortuna contare solo i danni, poteva andare molto peggio".

In effetti quanto avvenuto ieri sera a Montelupo, in via Marconi, con trenta metri di muro venuti giù sulla strada sottostante, per le prime ore, aveva fatto temere. Alcune auto in sosta sono state colpite in pieno da pietre e detriti e i vigili del fuoco, immediatamente intervenuti, hanno scavato sotto le macerie, avvalendosi anche di cani e droni prima di poter dire con certezza che nessuna persona era stata coinvolta.

"Il muro - ha specificato il comune di Montelupo - è stato realizzato agli inizi degli anni Settanta e non ha mai destato particolari preoccupazioni. A seguito di alcune segnalazioni nel mese di agosto erano stati fatti sopralluoghi nell’area vicina al muro che è crollato, dai quali però non era emersa alcuna criticità o pericolosità".

Intanto, mentre si indaga per capire cosa abbia causato il cedimento, si fa la conta dei danni: 14 persone che abitano in zona temporaneamente evacuate da casa, cinque auto completamente distrutte e altre danneggiate, disagi alla viabilità locale..

"Un gruppo di tecnici dovrà verificare tutta la zona, anche quella dove non ci sono stati cedimenti - ha spiegato ancora Masetti - Quando le abitazioni verranno dichiarate nuovamente agibili voglio avere l’assoluta certezza della loro sicurezza, anche se questo dovesse comportare tempi più lunghi di attesa. Detto questo è nostro preciso impegno adoperarsi per garantire la massima rapidità dei controlli".

Intanto è stato effettuato un sopralluogo da parte Centro di Protezione civile dell'università di Firenze che è Centro di competenza del dipartimento di protezione civile nazionale.

L'obiettivo è quello di verificare lo stato a seguito del crollo e decidere come procedere e individuare la migliore strategia per monitorare la situazione.

Si è arrivati alla conclusione che la migliore strategia è legata all'uso di un radar di cui dispone il Centro di competenza, sempre se posizionabile in un luogo idoneo che entrerà in funzione a breve e che per un certo numero di giorni terrà sotto controllo non solo la parte crollata, ma tutto il versante con la capacità di rilevare movimenti con precisione millimetrica.

"Ciò consentirà di poter definire soglie sulla base delle quali impostare una opportuna pianificazione di emergenza e contestualmente permetterà di programmare con maggior dettaglio gli interventi per la mitigazione del rischio residuo", è stato spiegato dal Comune.

In questo frangente, a tutela dell'incolumità dei cittadini, è stata già disposta la totale chiusura della strada a veicoli e a pedoni, dalla sbarra di via XX Settembre fino al civico 2 di via Marconi ed è vietato il passaggio anche dalla passerella pedonale sulla Pesa.



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Cronaca

Attualità