Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 11:13 METEO:FIRENZE15°25°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
venerdì 07 ottobre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Salvini ai suoi: «Chiederò per la Lega il ministero della famiglia e della natalità»

Cronaca giovedì 30 giugno 2016 ore 11:04

Rivolta cinese, arrestati in due

Sono il titolare dell'azienda dove sono scoppiati i disordini e un suo connazionale che ha bloccato i cancelli impedendo l'uscita di mezzi e ambulanze



FIRENZE — I due uomini finiti agli arresti sono accusati di resistenza a pubblico ufficiale durante gli scontri avvenuti ieri sera davanti a un capannone dell'Osmannoro, a Sesto Fiorentino, al termine di un controllo degli ispettori della Asl e delle forze dell'ordine.

I tafferugli, iniziati intorno alle 18, hanno assunto con il passare delle ore toni sempre più accesi fino a quando polizia e carabinieri hanno caricato. Durante la serata è intervenuto sul posto anche il console cinese per cercare di mediare e placare gli animi dei manifestanti. L'ultima carica è avvenuta intorno alle 1 di notte per disperdere almeno 550 persone che improvvisamente avevano cominciato a lanciare bottiglie di vetro e lattine contro le forze dell'ordine. Contusi in modo lieve due poliziotti e un carabiniere. La situazione è tornata alla normalità dopo le due di notte.

Oggi le indagini proseguono per ricostruire la dinamica dei fatti ed individuare eventuali responsabilità. 

Il presidente della Regione Enrico Rossi, promotore dei controlli straordinari sulla sicurezza nelle aziende di Firenze, Prato, Pistoia e Empoli, ha condannato con durezza la rivolta di ieri.

"Un controllo della Asl in un'azienda cinese a Sesto Fiorentino provoca scontri con le forze dell'ordine - ha scritto Rossi su Facebook - Sia chiaro: il progetto della Regione Toscana per la sicurezza sul lavoro andrà avanti. Né per la sicurezza, né per l'ambiente, né per le tasse devono essere consentite aree di illegalità. Eguali nei diritti e nei doveri. Chi ha sbagliato dovrà pagare".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Ti potrebbe interessare anche:

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il conducente, 37 anni, ha riportato un brutto trauma cranico ed è stato soccorso in codice rosso per poi essere trasportato d'urgenza in ospedale
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Cronaca

Attualità