Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:40 METEO:FIRENZE15°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
sabato 04 febbraio 2023
Tutti i titoli:
corriere tv
L'accorato appello di Ornela: «Contratti di lavoro da 750 euro? Uno schiaffo. Smettiamo di accettare paghe da fame»

Attualità martedì 26 luglio 2016 ore 17:31

Aumenta l'ecotassa sui rifiuti in Toscana

Il Consiglio regionale ha approvato le nuove aliquote del tributo sul conferimento in discarica o negli inceneritori senza recupero energetico



FIRENZE — Il Consiglio regionale ha dato il via agli incrementi come incentivo per le buone pratiche con i voti del solo Partito democratico, mentre Lega Nord e Movimento 5 Stelle si sono astenuti e Si Toscana a sinistra ha votato contro . 

A pagare l’ecotassa sono le aziende che smaltiscono la spazzatura e ad oggi non è dato sapere quanto i nuovi aumenti peseranno sulle bollette dei cittadini. 

Comunque sia, dal primo gennaio 2017 gli incrementi delle tariffe saranno applicati sui rifiuti speciali non pericolosi, pericolosi stabili e non reattivi, sui rifiuti urbani e assimilati e su quelli derivanti dal trattamento di rifiuti non differenziati. 

Come ha spiegato il presidente della commissione ambiente Stefano Baccelli, gli aumenti entreranno in vigore dal prossimo primo gennaio e sono sostanziosi.

Nel dettaglio, le aliquote per il deposito in discarica sono fissate in 4,33 euro a tonnellata per i rifiuti speciali inerti non pericolosi ammissibili al conferimento in discarica per i rifiuti inerti; in 7,33 euro/t per i rifiuti derivanti da impianti di trattamento di urbani indifferenziati e per i rifiuti speciali non pericolosi quali quelli derivanti da estrazione di miniera o cava, da operazioni di costruzione e demolizione, da lavorazione idrometallurgica del rame; 15 euro/t per i rifiuti speciali non pericolosi diversi da quelli già indicati e per i rifiuti urbani e assimilati; 15 euro/t per i rifiuti speciali pericolosi stabili e non reattivi; 25,82 euro/t per i rifiuti pericolosi diversi da quelli già indicati.

L’ammontare del tributo speciale dovuto per il deposito in discarica dei rifiuti urbani ed assimilati passa dagli attuali 18 euro a tonnellata a 25,82 euro/t; quello per i rifiuti derivanti da impianti di trattamento di urbani indifferenziati passa da 12 euro/t a 21 euro/t.

Il Consiglio regionale ha approvato anche un ordine del giorno che impegna la giunta a utilizzare i proventi derivanti dall’ecotassa per potenziare la raccolta porta a porta o ridurre il conferimento in discarica del rifiuto non trattato.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

servizio di Serena Margheri

Ti potrebbe interessare anche:

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Invece di essere consegnata, la corrispondenza veniva gettata nella spazzatura. Determinanti per le indagini i filmati della videosorveglianza
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Monitor Consiglio

Cronaca

Cronaca

Cronaca