Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:25 METEO:FIRENZE9°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
martedì 07 febbraio 2023
Tutti i titoli:
corriere tv
Mattarella a Sanremo, la standing ovation dell'Ariston poi canta l'«Inno» e si commuove alle parole di Benigni

Monitor Consiglio mercoledì 23 novembre 2022 ore 18:46 Spazio a cura dei gruppi politici del Consiglio regionale della Toscana

Chi governa la Regione smetta di litigare per le poltrone

Elena Meini e Marco Casucci
Elena Meini e Marco Casucci

"Siamo contrariati: nella prossima variazione di bilancio, circa 120 milioni destinati alle infrastrutture slittano al 2023 o addirittura al 2024"



FIRENZE — "Siamo decisamente contrariati dal fatto che, nella prossima variazione di bilancio, circa 120 milioni di euro destinati, quest’anno, all’importante settore delle infrastrutture slittino al 2023 o addirittura, per alcune opere, al 2024. Invece che fare fondamentali passi avanti, dunque, si procede a colpi di rinvii, con tutte le inevitabili conseguenze del caso" affermano Elena Meini e Marco Casucci, Consiglieri regionali della Lega.

"Quindi, se da una parte abbiamo al Governo il Ministro Salvini che mira ad un sensibile potenziamento a livello infrastrutturale, nella nostra Regione, viceversa, si spostano, come detto, contributi economici per la modernizzazione ed il realizzare determinati e necessari interventi che, in tantissimi casi, si trascinano, stancamente e colpevolmente, da anni" proseguono i Consiglieri.

“Per l’ennesima volta, quindi, siamo di fronte ad una palese e deleteria incapacità di gestire i soldi pubblici da parte di Giani e della sua Giunta: di questo passo, purtroppo, la Toscana farà come i gamberi - precisano gli esponenti leghisti - Invece di necessariamente progredire, in vari ed essenziali comparti, si rischia, ahinoi, di retrocedere, con buona pace di tutti noi".

“Senza, ovviamente, tralasciare la criticità inerente al deficit in Sanità; un buco da 500 milioni che, temiamo, a conti definitivi, sarà ancora più ampio - insistono Meini e Casucci - Manca, purtroppo e lo diciamo da tempo, una vera e costruttiva visione di quello che dovrà essere la Toscana del prossimo futuro; diciamo, quindi, stop alle continue beghe interne in Maggioranza; sarebbe, dunque, il caso di pensare prioritariamente ai cittadini e non a spartirsi le poltrone".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Ti potrebbe interessare anche:

Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Originaria di Milano, in Toscana aveva svolto gran parte della sua carriera. Giallo sulla sua morte, gli investigatori non escludono alcuna ipotesi
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Cronaca

Attualità