Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:50 METEO:FIRENZE18°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
sabato 27 febbraio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Valanga all'Alpe Devero: neve, terra e massi devastano il laghetto delle Streghe

Attualità venerdì 11 dicembre 2020 ore 19:25

Covid, in Toscana l'indice Rt scende a 0,81

I dati del consueto monitoraggio settimanale dell'Istituto superiore di Sanità e del ministero della Salute. Rt superiore a 1 in Molise e Veneto



FIRENZE — L'Istituto superiore di sanità ha diffuso il nuovo monitoraggio settimanale sull'epidemia di Covid, consueto appuntamento del venerdì. La settimana in esame è quella compresa fra il 30 Novembre e il 6 Dicembre.

L'indice nazionale di trasmissione del contagio è sceso a 0,82, sotto la soglia di sicurezza 1 (un positivo che contagia solo un'altra persona). In Toscana è sceso 0,81.

L’epidemia in Italia, seppur mantenendosi grave a causa di un impatto elevato sui servizi assistenziali, continua a mostrare una riduzione nella trasmissibilità rispetto alla settimana precedente e questo è un segnale di efficacia delle misure di mitigazione introdotte. In tutte le Regioni e Provincie autonome la trasmissibilità è compatibile con uno scenario tipo 1.

Migliora anche il dato dell'incidenza dei casi positivi ogni centomila abitanti: fra il 23 e il 29 Novembre è sceso a 454 casi contro i 590 della settimana precedente. L'Istituto superiore sottolinea che comunque il valore è ancora molto elevato. L'incidenza rimane cioè ancora "troppo elevata per permettere una gestione sostenibile".

Anche se lentamente la situazione epidemiologica migliora, ci sono tre regioni soltanto - Sicilia, Molise e Basilicata - sotto i due limiti considerati critici per l'occupazione dei posti letto, cioè il 30% delle terapie intensive e il 40% dei reparti Covid. Sono invece ancora classificate a rischio alto Emilia Romagna, Puglia, Sardegna, Veneto ed Emilia Romagna. 

"L’epidemia in Italia - sottolinea il monitoraggio - seppur mantenendosi grave a causa di un impatto elevato sui servizi assistenziali, continua a mostrare una riduzione nella trasmissibilità rispetto alla settimana precedente e questo è un segnale di efficacia delle misure di mitigazione introdotte".

Per quanto riguarda gli ospedali toscani, la Toscana dal 18 Novembre è al di sotto della soglia di sicurezza per quanto riguarda l'occupazione dei posti Covid ordinari (oggi 25% contro un limite massimo del 40%) ma è sempre molto al di sopra del limite di sicurezza per l'occupazione dei posti di terapia intensiva da parte di degenti Covid (oggi 41% contro un limite massimo del 30%).

In Toscana, secondo il bollettino regionale odierno, i ricoverati in ospedale sono 1.509, di cui 241 in condizioni critiche in terapia intensiva. Una settimana fa, il 30 Novembre, i ricoverati erano 1.862 (353 in più) e le persone in terapia intensiva 278,37 in più rispetto ad oggi.

Sempre nel monitoraggio si legge: "L’incidenza ancora troppo elevata e l’attuale forte impatto sui servizi sanitari richiedono di attendere prima di considerare un rilassamento delle misure di mitigazione, ivi comprese quelle della mobilità, oltre alla necessità di mantenere elevata l’attenzione nei comportamenti".

Nel dettaglio, ecco gli Rt delle Regioni: 

Abruzzo 0,82

Basilicata 0,66

Calabria 0,76

Campania 0,71

Emilia-Romagna 0,88

Friuli 0,91

Lazio 0,82

Liguria 0,68

Lombardia 0,85

Marche 0,87

Molise 1,48

Piemonte 0,68

Provincia di Bolzano 0,74

Provincia di Trento 0,89

Puglia 0,87

Sardegna 0,73

Sicilia 0,72

Toscana 0,81

Umbria 0,73

Val d'Aosta 0,67

Veneto 1,01

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

CORONAVIRUS

Attualità

Attualità

Attualità