Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:44 METEO:FIRENZE22°35°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
venerdì 12 luglio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Volo Malta-Treviso in overbooking, dall'altoparlante cercano un volontario disposto a scendere: «Siamo disposti a pagarlo»
Volo Malta-Treviso in overbooking, dall'altoparlante cercano un volontario disposto a scendere: «Siamo disposti a pagarlo»

Monitor Consiglio martedì 30 gennaio 2024 ore 19:27 Spazio a cura dei gruppi politici del Consiglio regionale della Toscana

Alluvione, 1,3 milioni di euro per il patrimonio culturale

Cristina Giachi
Cristina Giachi

"La cifra è stata stanziata dal Consiglio Regionale. Impegno per recuperare luoghi preziosi per la ripresa dei territori colpiti"



FIRENZE — Il Consiglio regionale con una legge stanzia 1,3 milioni di euro per sostenere interventi di recupero e di riqualificazioni del patrimonio culturale dei territori colpiti dalle alluvioni: dell’Alto Mugello delle province di Firenze, Livorno, Pisa, Pistoia, Prato, Massa Carrara e Lucca.

"Dal Consiglio regionale della Toscana arrivano risorse importanti a sostegno del patrimonio culturale e del suo recupero nei territori colpiti dalle alluvioni del 2023 - dichiara Cristina Giachi, consigliera regionale Pd e presidente della commissione istruzione, formazione, beni e attività culturali illustrando in Aula la pdl “Iniziative del Consiglio regionale per il recupero del patrimonio culturale e storico danneggiato dagli eventi alluvionali del 2023".

"Con la legge approvata oggi dall’Assemblea toscana stanziamo 1,3 milioni di euro per supportare progetti per la valorizzazione e per la conservazione dei beni archivistici e librari, delle biblioteche e per la riqualificazione degli immobili storici dei Comuni - prosegue Giachi - nonchè per l’acquisto di arredi, attrezzature e strumentazione informatica, e di spazi urbani destinati a centri di aggregazione giovanile. I territori interessati dal provvedimento sono la zona dell’Alto Mugello (alluvione maggio 2023), i territori delle province di Firenze, Livorno, Pisa, Pistoia, Prato, Massa Carrara e Lucca (alluvione a partire dal 29 ottobre 2023)". 

"I danni subiti dalle popolazioni coinvolte, sotto il profilo economico e sociale, sono stati enormi. Per ripartite servono risorse e noi abbiamo messo il massimo impegno per contribuire anche dal punto di vista dell’attività culturale: un aspetto fondamentale per la vivibilità e per lo sviluppo dei territori. La Toscana rinnova il suo impegno per l’accessibilità alla cultura, al patrimonio storico e di appartenenza, come bisogno individuale e valore collettivo. In questo caso lo sforzo che viene fatto è destinato a ricostruire, recuperare, riqualificare quei luoghi della cultura, di aggregazione, fondamentali per il benessere delle comunità" conclude Giachi.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Ti potrebbe interessare anche:

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno