Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 17°20° 
Domani 14°21° 
Un anno fa? Clicca qui
domenica 20 ottobre 2019

Attualità mercoledì 09 ottobre 2019 ore 17:00

Al via Didacta, voce del verbo innovare

Primo giorno per la terza edizione della fiera dedicata all'istruzione. Il ministro dell'Istruzione Lorenzo Fioramonti all'inaugurazione



FIRENZE — "Grazie agli studenti, ai dirigenti scolastici, agli insegnanti e alla Toscana", così è iniziato il discorso del ministro all'istruzione Lorenzo Fioramonti, intervenuto a "Didacta" nel primo giorno della più grande manifestazione dedicata alla scuola e all'istruzione che si svolge a Firenze alla Fortezza da Basso.

Nel discorso il ministro ha citato Mandela: "Le scuole devono essere dove la gente vive. La scuola è il centro di una nuova visione della società". 

"Non dimentichiamoci - ha detto il ministro Fioramonti - che migliaia di edifici in Italia non hanno le condizioni di base per operare. Dobbiamo lavorare a scuole sicure, accoglienti e sostenibili. Raccontare una scuola diversa , efficiente dal punto di vista energetico e in cui gli studenti capiscano come si fa politica energetica".

Fino all'11 ottobre all'interno di Didacta 82 workshop, 67 seminari e 10 convegni rivolti a docenti, dirigenti scolastici e imprenditori. Due padiglioni della Regione Toscana, dove le scuole metteranno in mostra le proprie attività e imprese didattiche.

"Didacta è una fiera-forum sempre più imperdibile e indispensabile, perché si occupa del capitale umano piu prezioso che abbiamo: i nostri ragazzi". Cosi l'assessore regionale a istruzione e formazione Cristina Grieco ha salutato l'avvio della terza edizione di Didacta alla Fortezza da Basso di Firenze.

Nell'intervento inaugurale pronunciato davanti al ministro per la pubblica istruzione Lorenzo Fioramonti, alle autorità e a un folto pubblico, Cristina Grieco ha evidenziato la crescita della manifestazione divenuta in appena tre anni un appuntamento irrinunciabile per la scuola italiana. 

"Nel progettare e costruire questa manifestazione - ha proseguito - abbiamo pensato a qualcosa di più di un evento fieristico: Didacta è infatti anche un forum, quindi ospita tante occasioni di partecipazione e di condivisione sul presente e il futuro della scuola. Inoltre Didacta, e qui entra pienamente in gioco lo stand della Regione Toscana, è una vetrina delle eccellenze: perché anche con la valorizzazione, l'imitazione e lo scambio delle buone pratiche la scuola puó migliorare".

L'assessore ha poi evidenziato lo sguardo sul futuro che propone Didacta, attraverso le proposte tecnologiche che vengono illustrate e che mirano a tenere la scuola al passo con i tempi.

"Didacta - ha concluso - ci permette finalmente di parlar bene della scuola. La scuola diventa spesso protagonista per gli aspetti negativi. Ma non ci sono solo quelli. La scuola, grazie soprattutto al lavoro dei docenti, fa anche tante cose buone. E' quindi il momento, a partire da qui, di rivolgerle maggiore attenzione, di rimetterla al centro dell'agenda politica".

Novità dell'edizione 2019 di Didacta, che con gli oltre 23mila partecipanti e il + 23 per cento di biglietti venduti nel 2018 si conferma un evento centrale per il mondo della scuola, è la Scuola del Futuro su un padiglione di mille metri quadri, due ambienti costruiti con una nuova concezione architettonica e un nuovo impianto metodologico.

Molti i seminari e gli eventi che vedono la Regione Toscana protagonista, visibili sul sito eventi.fieradidacta.it/regionetoscana. La Regione ha collaborato con l'Ufficio Scolastico Regionale che propone, tra gli altri, tre eventi sulla cultura musicale nelle scuole, sulla figura di Aldo Moro e sull'ecosostenibilità.

Presenti poi nell'edizione 2019 di “Didacta”un'area Green e nuove sezioni espositive dedicate a sostenibilità e meccatronica. Ci sarà anche uno stand dedicato al progetto regionale per l'autonomia dei giovani Giovanisì.



Tag

Centrodestra in piazza San Giovanni: i momenti salienti della giornata

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Attualità